28, Novembre, 2022

Sospesa la licenza alla discoteca MoonLight in Pian dell’Isola. I controlli effettuati su sollecitazione dei residenti

Più lette

In Vetrina

Le verifiche effettuate dai carabinieri della stazione di Rignano, dal personale del corpo di polizia municipale Arno – Sieve e dai finanzieri della tenenza di Pontassieve hanno riscontrato irregolarità di natura penale, amministrativa e fiscale

I residenti si sono più volte lamentati soprattutto per il rumore e i carabinieri della stazione di Rignano, il personale del corpo di Polizia Municipale Arno – Sieve e i finanzieri della tenenza di Pontassieve hanno effettuato i controlli alla discoteca MoonLight in Pian dell'Isola. Sono state così riscontrate irregolarità amministrative, penali e fiscali. Il sindaco di Rignano Daniele Lorenzini ha emesso un’ordinanza di sospensione della licenza rilasciata, sino alla completa regolarizzazione e realizzazione delle opere indispensabili per permettere il funzionamento del locale senza provocare disturbo al vicinato. 

I controlli effettuati in maniera congiunta da carabinieri, polizia municipale e fiamme gialle hanno riscontrato, in particolare, il disturbo del riposo delle persone, la somministrazione di bevande alcoliche a minori di anni sedici, l’assenza di apparecchiatura idonea  alla misurazione del tasso alcolemico, l’inosservanza di alcune prescrizioni previste dalla licenza comunale rilasciata ed in particolare la mancanza di barriere fonoassorbenti. Infine la mancata emissione di scontrini fiscali per l’acquisto dei biglietti d’ingresso e delle bevande al bar interno. 

Le forze dell’ordine hanno così fatto presente al sindaco del comune di Rignano le carenze riscontrate, in particolare sul versante dell’inquinamento acustico. Dopo aver emesso l'ordinanza di sospensione di attività Daniele Lorenzini ha espresso il proprio apprezzamento per l'operazione svolta. Due gli aspetti rilavti in maniera particolare:

"La necessità del rispetto della legalità nelle strutture adibite al pubblico spettacolo soprattutto quando queste ospitano minori per i quali la tutela della sicurezza è obiettivo prioritario dello Stato e l'efficienza e l'efficacia che si raggiungono quando più soggetti preposti al rispetto dell'ordine e della legalità operano congiuntamente per un obiettivo comune". 

L'auspicio per il sindaco è che vengano adottate tutte le soluzioni tecniche per ridurre al minimo l'inquinamento da rumore a cui sono sottoposti gli abitanti della zona. 

 

Articoli correlati