28, Novembre, 2022

Ruba da ‘Acqua&Sapone’ e per fuggire morde la commessa che l’aveva scoperta. Arrestata dai carabinieri

Più lette

In Vetrina

La donna, una 26enne, aveva tentato di rubare merce per circa 60 euro, facendo però suonare la barriera antitaccheggio all’uscita. Fermata dalla cassiera, l’ha morsa per riuscire a fuggire. La pattuglia dei carabinieri l’ha trovata dopo dieci minuti, e l’ha arrestata

Ha provato a portare via prodotti per circa 60 euro dal punto vendita Acqua&Sapone di Figline, ma uscendo ha fatto suonare l'allarme delle barriere antitaccheggio. Non si è arresa, però: e per scappare, ha addirittura dato un morso alla commessa del negozio che l'aveva fermata per verificare che avesse pagato la merce. 

È successo ieri sera, intorno alle 19, poco prima della chiusura. Protagonista una donna di 26 anni della Bulgaria, che comunque non l'ha fatta franca. Dopo dieci minuti, infatti, è stata beccata da una pattuglia dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Figline, che erano stati chiamati proprio dai dipendenti del negozio. 

Alla vista dei carabinieri, la 26enne ha provato a disfarsi della merce rubata gettandola per strada, ma è stata vista dai militari. I prodotti sono stati recuperati e restituiti al punto vendita: la donna, invece, è stata arrestata con l’accusa del reato di rapina e lesioni personali.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati