19, Agosto, 2022

Rifiuti, interrogazione di Avanti Montevarchi: “Il sindaco chiarisca il rincaro del 30% del servizio”

Più lette

In Vetrina

Il gruppo ha presentato una interrogazione in Consiglio comunale, e ora commenta: “Servizio scarso e costi alti, non si governa cos la raccolta dei rifiuti”. E a Chiassai chiede: “E vero o no che il Comune (e i cittadini) pagheranno il 30% in pi?”

Un rincaro di 651mila euro nel costo del servizio di raccolta dei rifiuti urbani a Montevarchi, pari al 30% dello scorso anno: è quanto segnalano i consiglieri comunali di Avanti Montevarchi, in una interrogazione presentata all'ultima seduta consiliare. L'obiettivo è di capire con chiarezza a cosa sia dovuto questo rincaro, e se sarà pagato dai cittadini. 

"Che la raccolta dei rifiuti sia fondamentale per il decoro e la pulizia della città è certo – commenta Avanti Montevarchi – così come è certo che la Giunta Chiassai, in questi cinque anni, ha pasticciato e sprecato risorse senza ottenere un servizio efficace.  Non sono, ovviamente, addebitabili a Palazzo Varchi gli atti di inciviltà anche se  è giusto sottolineare che è mancata e manca una attività costante di educazione e controllo. Sono invece più che addebitabili i balletti sui cassonetti sostituiti due volte in tre anni, presentati come 'intelligenti' cioè capaci di 'pesare' i rifiuti conferiti e permettere tariffe flessibili con sconti per i cittadini virtuosi. Niente di tutto questo racconto si è avverato. Le CARD distribuite sono inutilizzate e gli sconti rimasti promessa".

"In più – sottolinea il gruppo di opposizione insieme Coordinamento civico – questo cambio non sarà 'a gratis' ma peserà sulle bollette future. Da sempre l’amministrazione Chiassai non risponde alle domande che facciamo sul tema.  Le ultime, presentate al Consiglio Comunale, riguardano i prospetti e le tabelle dei costi del servizio di raccolta dove si legge che nel 2021 i costi per il Comune di Montevarchi aumenteranno di ben 651.000 euro, il 30% in più dell’anno scorso. E’ facile immaginare che, prima o poi, questi costi graveranno sulle tasche delle famiglie".

"E allora vorremmo sapere: cosa ha originato questo aumento, peraltro superiore a quello previsto per altri Comuni? È attribuibile anche agli investimenti in cassonetti con quale logica si è operato in questi anni? Quando i maggiori costi arriveranno nelle tariffe delle famiglie? Chiassai alla fine del quinquennio di amministrazione dovrà, per legge, fare il Bilancio di mandato.  Cominci a chiarire questo aspetto (e visto che c’è faccia sgombrare quel “cimitero di cassonetti” che giace in fondo a Viale Matteotti)", conclude Avanti Montevarchi. 

 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati