23, Febbraio, 2024

Reggello, il sindaco Giunti: “Il 2024 sarà l’anno dei cantieri”. In partenza tutte le opere Pnrr

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Si apriranno fra gennaio e marzo, tutti i cantieri delle opere finanziate dal Pnrr sul comune di Reggello. Una serie di interventi che riguarderanno per la maggior parte le scuole, con nuovi plessi e nuove mense, ma non solo: in arrivo infatti c’è anche la nuova Casa della comunità, che la Asl realizzerà al posto dell’attuale sede della Polizia municipale.

Il sindaco di Reggello, Piero Giunti, ha tracciato il quadro della situazione: “Il 2024 sarà un anno importante ma anche delicato. Nei nostri primi due anni di mandato abbiamo partecipato ai bandi Pnrr e abbiamo ottenuto fondi per diversi progetti, occupandoci poi della progettazione e dell’affidamento dei lavori. Ora siamo pronti ad aprire tutti i cantieri. È un risultato importante, considerando che tra l’altro nel 2023 abbiamo anche concluso l’iter di approvazione del nuovo Strumento urbanistico comunale, che dunque disegna lo sviluppo futuro della città”.

“Il 2024 sarà l’anno dei cantieri, insomma. Partiranno tutti i lavori finanziati, e già dalla prossima settimana incontreremo i cittadini di tutto il territorio per spiegare cosa realizzeremo, e cosa comporterà per i residenti. Avremo due scuole nuove: la primaria di Cascia e il nido di Prulli. Due nuove mense, alla scuola Guerri e a Leccio. Una rigenerazione urbana per piazza e impianti sportivi a Cancelli. E a Reggello la nuova Casa di Comunità, che garantirà una integrazione sociosanitaria con il territorio”.

“Tutto questo però comporterà dei disagi come succede quando in casa si fanno lavori di ristrutturazione” ha aggiunto il sindaco, facendo appello alla pazienza dei cittadini. “Servirà una ragionevole pazienza da parte dei cittadini. Solo fra Reggello e Cascia ci saranno tre cantieri aperti, e poi uno a Prulli e uno a Cancelli. Occorrerà ad esempio cambiare alcune abitudini; penso a Cascia, dove siamo riusciti ad ottenere la possibilità di costruire il nuovo plesso a fianco di quello esistente, dove i bambini rimarranno fino alla fine dei lavori senza quindi doverli spostare altrove, ma sfruttando il parcheggio e quindi ci sarà un disagio e ci vorrà un po’ di pazienza durante i lavori. Anche il cantiere della mensa alla scuola media Guerri e quello della Casa di Comunità, molto vicini fra loro, comporteranno alcune modifiche durante i lavori. Ma vorrei che fosse chiara una cosa: si tratta di, che piccoli disagi ci porteranno però ad avere nel 2025 edifici nuovi, efficientati, a servizio della comunità”.

L’assessore ai lavori pubblici, Tommaso Batignani, specifica meglio l’elenco delle opere pubbliche che saranno realizzate “a partire dai primi mesi del 2024, e che saranno terminati e rendicontati entro il 2026”. Nell’elenco anche interventi alle strade comunali e messa in sicurezza del territorio.

 

 

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati