28, Settembre, 2022

“Pugile”, poesie interattive della valdarnese Debora Bigiavi: il coraggio di fare i conti con paure e incertezze

Più lette

In Vetrina

Lotte interne ed esterne, la raccolta di poesie di Bigiavi porta i suoi lettori ad immedesimarsi nel combattimento di tutti i giorni con paure, ferite e incertezze. Il libro è disponibile in tutti i siti internet

Debora Bigiavi, cantante, autrice di testi musicali, è oggi anche poeta ad ampio raggio su tematiche esistenziali: da poco uscita la sua raccolta di poesie, questa si differenzia per la sua interattività e per aver voluto incentrare il suo libro sul quel passaggio essenziale costituito dal conoscere se stessi per spiccare poi il volo vitale, con indipendenza e libertà di pensiero.

Paure, ferite, incertezze, per ogni spettro che si para all'orizzonte, l'autrice di Pian di Scò sa fenderlo con la propria luce poetica, trovandone sempre la propria sana rivincita personale vedendone il lato bello e costruttivo per andare avanti con fierezza e con l'elaborazione propedeutica al crescere e al saper vivere bene e in pace con il mondo.

 

 

"Tutti vi chiederete perché proprio Pugile? – afferma Bigiavi – Pugile, perché ognuno di noi nella vita lo è, basti pensare a tutte le lotte interne e esterne che una persona ha vissuto o vive ogni singolo giorno. Siamo tutti lottatori sfrenati di un mondo che non ci sta più bene, di un mondo che vorremmo cambiare, ma finisce il più delle volte che cambiamo noi insieme a lui. Ci adattiamo ai cambi climatici, così come ci “adattiamo alle ferite del cuore”. E con questi versi è nato Pugile: 'Vedo il tuo cuore a pezzi, sento il dolore che incassi, Eppure, sei sempre qui, credi ancora nell'amore, e intanto il tuo cuore è diventato un pugile'. Questo libro che ho scritto, è un libro che vuole donare una visione del mondo tramite le lenti di un bambino che, spesso, nella sua ingenuità, sa essere più saggio dell'adulto, più libero dai pregiudizi e dalle imposizioni della nostra società."

"Spero che questo libro sia per voi l'occasione per riflettere, riscattarsi e non dimenticarsi mai di essere positivi – conclude Bigiavi – Inoltre dentro al libro ci sono un sacco di giochi da fare, ci sono anche dei cruciverba, ammetto che l'ho letto e riletto mille volte e niente mi sono scordata di mettere un quadratino il che uno pensa che la parola, non sia quella invece lo è. Ma quando ho visto l'errore mi sono messa a ridere e sapete perché? Perché la perfezione è nell'imperfezione. Adesso li capisco tutti quegli artisti pazzi che volevano cambiare il mondo, perché è quello che stavo facendo anche io…con il mio libro. Ringrazio il mio editore Enrico Taddei ( edizioni Setteponti ) che mi ha dato la possibilità di crearmi tutte le rielaborazioni grafiche sia all'interno e all'esterno da me stessa e che ha creduto in questo folle libro."

Qui il link al libro di Debora Bigiavi

Articoli correlati