14, Agosto, 2022

Pubblicato il bando di gara europeo per la refezione scolastica unificata. L’affidamento durerà nove anni

Più lette

In Vetrina

Come era stato già annunciato dalle due amministrazioni comunali nel 2015 la gestione della refezione scolastica verrà unificata e passerà alla ditta che vincerà la gara. 10 milioni di euro circa per nove anni a partire da settembre 2015

Pubblicato il bando di gara europeo per l'affidamento della refezione scolastica dei comuni di Cavriglia e San Giovanni. Il servizio per dieci milioni di euro durerà nove anni a partire da settembre 2015.

Nell'ottica dunque dell'Unione dei comuni le due amministrazioni comunali, come era stato già annunciato da tempo, hanno deciso di fondere la gestione delle refezioni scolastiche. Con il bando di gara il completamento, l'allestimento, lo sporzionamento dei cibi e la gestione del nuovo centro cottura che sorgerà presso il “Centro Servizi alle Imprese” dell'area industriale di Bomba verranno affidati a un'unica ditta.

All'assegnatario del bando dal valore complessivo di circa 10 milioni di Euro, verrà affidata per nove anni a partire da settembre 2015 la gestione del servizio di refezione in tutti i plessi di Cavriglia e San Giovanni, con l'onere di allestire e rendere operativo il nuovo centro cottura che dovrà preparare, nei periodo scolastico, circa duemila pasti al giorno. Compresa nel bando anche la possibilità di attivare un centro di consumazione (self-service) per gli addetti della zona industriale.

Il bando di gara europeo si chiuderà il prossimo 7 gennaio 2015. In attesa di settembre 2015, comunque, Cavriglia ha confermato la sua grande attenzione nei confronti della mensa scolastica, puntando sulla qualità dei prodotti e predisponendo per questo due tipi di menù: uno invernale ed uno estivo. San Giovanni, prima del passaggio alla nuova gestione, invece, per l'anno scolastico in corso ai avvarrà per l'ultima volta del CentroPluriservizi.
 

Articoli correlati