25, Giugno, 2022

Proroga a Publiacqua, “Reggello domani” chiede che anche il Comune fiorentino si schieri contro

Più lette

In Vetrina

Interviene la capogruppo della lista civica Reggello Domani Elisa Tozzi e responsabile valdarnese della Lega

Il 4 dicembre l'Assemblea di Ato discuterà dell'istanza di proroga della concessione del servizio idrico integrato a Publiacqua. La prima cittadina di Montevarchi dice no  così come la capogruppo della lista civica Reggello Domani Elisa Tozzi e responsabile valdarnese della Lega.

“Dopo il diniego al rinnovo della proroga a Publiacqua espresso espresso a chiare lettere dal Sindaco Chiassai, chiediamo che anche Reggello si schieri nettamente a sostegno della posizione espressa dal Comune di Monetevarchi e che, a quanto si apprende, è la stessa espressa in questi giorni dai Comuni di Loro Ciuffenna e di Cavriglia“

"Abbiamo affrontato questa vicenda in varie occasioni in consiglio comunale ed abbiamo sempre chiesto che il Comune si esprimesse con chiarezza su questo punto, cosa che ad oggi non è successa, anzi Reggello pare essersi sostanzialmente appiattito sulle posizioni espresse dal Sindaco di Firenze – che si è chiaramente schierato a favore della proroga – e che abbiamo prontamente contestato a suo tempo. Prendiamo atto che sulle stesse nostre posizioni oggi si schiera anche l’ex consigliere comunale figlinese Sottili".

Elisa Tozzi continua: "Lo ha ben ricordato il Sindaco di Monetevarchi che non c’è solo un problema di caro tariffe ma c’è un serio problema di utili percepiti e non reinvestiti, soprattutto dai soci privati  ( vedi ACEA) che hanno percepito utili milionari alle spalle dei cittadini toscani, in un regime di sostanziale monopolio. Parlare di proroga per nuovi investimenti è quaisi “beffardo”, se si consoedra che in venti anni di gestione non abbiamo ancora una rete idrica ottimale! Oggi questo modello di gestione, così come la sua convenienza economica ed efficienza, deve essere rimesso in discussione, nell’interesse soprattutto dei cittadini e molti amministratori se ne stanno rendendo conto".

La capogruppo di Reggello domani conclude: "La riunione della conferenza territoriale ATO 3 fissata per il 4 dicembre sarà fondamentale;  in questo senso come gruppo di opposizione chiederemo che anche a Reggello si svolga un consiglio comunale aperto sul tema per coinvolgere la cittadinanza su questa scelta fondamentale per la nostra comunità. Nella provincia fiorentina spetta a Reggello  farsi capofila dell’interesse di tutti quei piccoli Comuni le cui esigenze territoriali non contano certo di meno di quelle della città di Firenze, pur da soci minoritari".

Articoli correlati