03, Ottobre, 2022

Primo caso di Coronavirus in Valdarno fiorentino, positivo al tampone un 62enne di Figline

Più lette

In Vetrina

Sono 18 i casi positivi, tra ieri sera e oggi, nei territori dell’Ausl Toscana Centro. Tra di loro un cittadino di Figline, ricoverato a Ponte a Niccheri

C'è il quinto caso di contagio da Coronavirus in Valdarno, il primo dai comuni dell'area fiorentina: è un 62enne di Figline, che risulta ricoverato all'ospedale Santa Maria Annunziata di Ponte a Niccheri in buone condizioni di salute. 

Il caso fa parte di quelli nuovi segnalati nella giornata di oggi dalla Asl Toscana Centro nel consueto bollettino. 

"Sono 18 i casi positivi, tra ieri sera e oggi, nei territori dell’Ausl Toscana Centro. 17 di questi sono il risultato dei test diagnostici ricevuti nella tarda serata di ieri, mentre 1 caso aggiornato ad oggi pomeriggio. Di seguito il dettaglio.

10 casi nel territorio fiorentino:
Un uomo di 62 anni di Firenze ricoverato al Santa Maria Annunziata in buone condizioni,
un uomo di 63 anni di Firenze, in buone condizioni, in isolamento presso il proprio domicilio con sorveglianza attiva del medico di medicina generale e del dipartimento di prevenzione,
un uomo di 70 anni di Scandicci, ricoverato in buone condizioni a Careggi,
un uomo di 65 anni di Firenze ricoverato a Careggi,
una donna di 55 anni di Firenze ricoverato al Santa Maria Annunziata in buone condizioni,
un uomo di 62 anni di Figline Valdarno ricoverato al Santa Maria Annunziata in discrete condizioni,
una donna di 64 anni di Scandicci, ricoverata a Careggi,
una donna di 71 anni di Firenze ricoverata in buone condizioni a Careggi,
una donna di 73 anni di Firenze ricoverata in discrete condizioni a Careggi,
un uomo di 77 anni di Firenze ricoverato in discrete condizioni a Careggi. 

Nel resto della Asl Toscana Centro si rilevano inoltre 1 caso nel territorio pratese; 2 casi nel territorio empolese; 5 casi nel territorio pistoiese". 

A breve, conclusa l’indagine epidemiologica per individuare i contatti stretti dei singoli soggetti contagiati, saranno informate adeguatamente le autorità territoriali.

Articoli correlati