01, Ottobre, 2022

Prima domenica di Carnevale, bambini e famiglie affollano i corsi e i paesi. Domenica si replica

Più lette

In Vetrina

Tra i più scenografici il Carnevalissimo Piandiscoese e il Carnevale di San Giovanni. Da domenica anche a Terranuova. Centinaia i bambini che hanno affollato comunque anche i paesi più piccoli. Seconda uscita, domenica 15 febbraio; e poi c’è il Martedì Grasso

Centinaia di bambini, ragazzi e famiglie in tutto il Valdarno per la prima uscita del Carnevale, domenica scorsa. Un vero successo, soprattutto dove associazioni, comitati e semplici cittadini sono riusciti a mettere in piedi sfilate e carri, come da tradizione. 

Tra i più scenografici, in Valdarno, ci sono stati il Carnevale di San Giovanni, che ha percorso Corso Italia con tanto di ballerine brasiliane ad aprire il corteo di carri allegorici; e il Carnevalissimo Piandiscoese, con carri a tema alla cui lavorazione hanno partecipato tanti volontari di Pian di Scò. Ma poi sono tantissime le feste di Carnevale più piccole, anche in paesi e frazioni, che hanno catalizzato centinaia di persone: come quello di Vacchereccia, per fare solo un esempio.

E ovviamente tra i più belli c'è anche il Carnevale dei Figli di Bocco, una manifestazione particolarissima: niente carri, ma le bellissime maschere in stile barocco che animano il borgo di Castiglion Fibocchi, e che poi sfilano insieme a Re Bocco. 

Domenica prossima, 15 febbraio, si replica: quasi ovunque sarà l'ultima domenica di Carenvale. Martedì 17 la chiusura, il Martedì Grasso. Il Carnevalissimo Piandiscoese avrà un'altra uscita: in programma in notturna, sabato 14 febbraio, dalle 21. 

A Terranuova, infine, Carnevaliamo, l’evento carnevalesco organizzato dalla Proloco prenderà il via domenica 15 febbraio e verrà replicato martedì 17 e domenica 22. Durante la manifestazione si terranno le tradizionali sfilate in maschera con i carri allegorici per le vie del paese a partire dalle ore 14:30.
 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati