15, Agosto, 2022

Piove dentro la scuola media di Castelfranco, il comune: “Avviati interventi di somma urgenza”

Più lette

In Vetrina

Infiltrazioni dal tetto hanno costretto in questi giorni studenti, docenti e personale scolastico a prestare attenzione ai pavimenti bagnati. Il comune annuncia l’avvio di lavori immediati: “Stanziati 4mila euro in urgenza. Ma non possiamo dirottare qui soldi destinati alla scuola di Pian di Scò”, puntualizza l’assessore Franchi rispondendo ad una richiesta della Lista civica

Una larga chiazza di umidità, sul soffitto di un corridoio all'entrata della scuola media di Castelfranco. E l'acqua che gocciola fino a terra, in questi giorni di forti piogge. È la situazione che si è venuta a creare all'interno del plesso scolastico, denunciata via facebook da alcuni genitori, e sulla quale oggi il comune ha deciso di intervenire con lavori di urgenza. 

"Le infiltrazioni di acqua si sono verificate mercoledì notte nel tetto della scuola Media Arnolfo di Cambio di Castelfranco a causa della forte ondata di maltempo che ha investito anche il nostro territorio", spiegano dal comune. "Le piogge incessanti delle ultime ore hanno provocato infiltrazioni che hanno interessato in parte un corridoio, un’aula polifunzionale ed una porzione di un’altra aula scolastica della struttura".

Sottolineando che le lezioni sono proseguite regolarmente senza alcuna interruzione, il comune spiega che l’ufficio tecnico ieri mattina ha effettuato un sopralluogo e ha avviato un intervento urgente nella porzione della copertura interessata. Già da stamani i lavori sono partiti, affidati ad una ditta che eseguirà il ripristino del solaio per un importo di circa 4mila euro.

"Avevamo già valutato la necessità di intervenire sul tetto della scuola – ha commentato l'assessore Sandra Franchi – tant’è che abbiamo inserito nel piano delle opere pubbliche un consistente intervento di manutenzione alla scuola media di Castelfranco, quando ad agosto abbiamo effettuato i sopralluoghi negli edifici scolastici comunali. Avevamo appurato i problemi presenti soprattutto a Castelfranco dove, da questo punto divista, abbiamo ereditato alcune criticità. Ma le lezioni sarebbero iniziate dopo alcuni giorni e non potevamo intervenire subito visti i tempi occorrenti alla risistemazione".

"Tuttavia – aggiunge l'assessore – ci siamo fatti carico del problema ed abbiamo inserito l’opera tra le priorità dei lavori pubblici per i prossimi anni. Attenderemo la fine di questo anno scolastico per poterci attivare in tal senso. Per questo abbiamo già stanziato 160mila euro che serviranno anche a riparare l’intera copertura delle Scuole medie di Castelfranco".

Respinta invece la proposta della Lista civica presentata al consiglio comunale di settembre, che invitava a dirottare sulle scuole di Castelfranco i soldi stanziati dal Governo per quella di Piandiscò: "Lo stanziamento non può essere arbitrariamente dirottato, come vorrebbe la Lista Civica e come abbiamo ribadito più volte: si tratta di un finanziamento che il Governo Renzi ha destinato alla ristrutturazione dell’edificio scolastico di Piandiscò nell’ambito del progetto Scuole belle scuole sicure. Questo è un modo di amministrare che non ci appartiene". 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati