09, Agosto, 2022

“Il Palazzetto può essere utilizzato per le attività scolastiche”: il comune rende noto l’ultimo parere della Asl

Più lette

In Vetrina

“Non esiste una situazione di inquinamento in atto sulle coperture in cemento amianto”, spiega l’amministrazione comunale in una nota, che riporta l’esito delle ultime verifiche sui controsoffitti. La Asl ritiene che “allo stato attuale, la struttura può essere utilizzata per le attività didattiche e sportive”

C'è il nulla osta della Asl8 all'utilizzo del Palazzetto di viale Matteotti a Montevarchi, anche per le attività di educazione fisica nell'ambito scolastico. A riferirlo è l'amministrazione comunale, che dopo le polemiche di questi giorni, in una nota riporta l'esito delle ultime verifiche, con particolare riferimento alla presenza di amianto.

Ecco la nota del comune, che riportiamo per intero:

"L’Unità Funzionale di Igiene Pubblica della zona Valdarno della Usl8 di Arezzo, in una nota inviata al Sindaco di Montevarchi e al Dirigente scolastico del Liceo Varchi, ritiene che la struttura del Palazzetto dello Sport, allo stato attuale, può essere utilizzata per le attività didattiche e sportive".

"Sulla base della documentazione tecnica inviata nei giorni scorsi, effettuata da una ditta specializzata, l’Usl ha verificato che non esiste una situazione di inquinamento in atto sulle coperture in cemento amianto. Decadono dunque le perplessità da parte dell’istituto scolastico circa il normale utilizzo della struttura (cosa che peraltro in questi giorni è regolarmente avvenuta da parte delle società sportive che quotidianamente svolgono attività al Palazzetto dello Sport) e può tranquillamente continuare l’attività scolastica e le lezioni di educazione fisica e sportiva".

L'amianto c'è, ma non spolvera: lo aveva affermato a Valdarnopost anche il sindaco di Montevarchi, Francesco Maria Grasso, due giorni fa: prendendo però l'impegno ad eliminare il problema alla radice, prevedendo un intervento per la rimozione dell'amianto una volta terminate le attività scolastiche e le stagioni sportive. 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati