27, Novembre, 2021

Trentenne investito e ucciso da un treno merci alla stazione di San Giovanni. Circolazione bloccata per ore

spot_img

Più lette

L’investimento è avvenuto proprio in stazione, sul binario 2, intorno alle 16,30. Rilievi e indagini della polizia, ma sembra accertato il suicidio. Oltre tre ore di stop alla linea ferroviaria per il lavoro dell’autorità giudiziaria, ripercussioni pesanti sul traffico pendolare

Investito e ucciso da un treno merci di passaggio in stazione: vittima un 34enne, montevarchino ma residente a San Giovanni. È accaduto intorno alle 16,30 alla stazione di San Giovanni, sul binario 2. Il ragazzo, stando alle ricostruzioni della Polizia, avrebbe deciso di togliersi la vita: sostanzialmente accertato, dunque, il suicidio. 

Sul posto sono intervenuti gli agenti di Polizia del Commissariato di Montevarchi per le indagini, la PolFer e la Misericordia di San Giovanni. 

Conseguenze per diverse ore sul traffico ferroviario. I treni sono stati immediatamente bloccati nella linea valdarnese. La comunicazione di Trenitalia: "Per accertamenti da parte dell'autorità giudiziaria a seguito dell'investimento di una persona nella stazione di S.Giovanni Valdarno, i treni percorrenti la relazione Firenze – Chiusi C.T. potranno subire variazioni, cancellazioni o ritardi fino a 60 minuti". 

In realtà la situazione è rimasta caotica a lungo: la tratta fra Figline e Montevarchi è stata chiusa in entrambe le direzioni di marcia fino alle 20, per consentire il lavoro dell'Autorità giudiziaria. Nel frattepo treni fermi nelle stazioni vicine, ma anche a Firenze e Arezzo: pendolari in balìa delle informazioni aggiornate via via che la situazione evolveva. Pochi i treni partiti, che si sono fermati nelle stazioni di Figline (quelli provenienti da Firenze) o Montevarchi (da Arezzo). Fra le stazioni di Figline, San Giovanni e Montevarchi sono stati attivati quattro autobus sostitutivi. 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati