27, Giugno, 2022

Pacchetto tributario: il gruppo di maggioranza soddisfatto del lavoro svolto

Più lette

In Vetrina

Il capogruppo Francesca Farini, a nome di tutto il gruppo della maggioranza, esprume soddisfazione per l’operato della giunta sulle tariffe

Il capogruppo del Pd del comune di Figline Incisa esprime soddisfazione per l'operato della giunta in materia di tariffe.

"Siamo soddisfatti di aver portato all’esame del consiglio comunale il lavoro fatto dal gruppo di maggioranza Pd e dalla giunta sulle tariffe Imu e Tasi per l’anno 2015. Non era scontato ne è stato semplice confermare la volontà di contenimento della pressione fiscale avviata con la fusione. Dopo il taglio dell’Irpef di 1 punto a Figline e di 2 punti ad Incisa realizzato nel 2014, in linea con il programma di Giulia Mugnai Sindaco, che ha portato ad un risparmio per i cittadini di un totale di circa 350 mila euro, anche per il 2015 verrà confermato questo impegno. Siamo riusciti a ridurre Imu e Tasi sia per le prime case che per le attività produttive semplificando le procedure visto che chi paga l’Imu non pagherà la Tasi e viceversa".

"Nonostante i tagli operati dal Governo centrale ai Comuni (Fondo di solidarietà), la priorità per il Pd è mantenere inalterato il pacchetto di risorse destinato al sociale e alla scuola, mantenendo l’impegno preso in campagna elettorale sulle opere pubbliche e senza aumentare la pressione fiscale. Prioritario per il Pd è lasciare inalterate le risorse destinate al sociale e alla scuola, continuando a mantenere l’impegno preso in campagna elettorale per gli investimenti sulle opere pubbliche, senza aumentare la tassazione a carico dei cittadini.

"Siamo orgogliosi di quanto è stato approvato in consiglio giovedì scorso, abbiamo voluto dare un segnale alle famiglie e alle nostre attività produttive, chiedendo uno sforzo ai più abbienti in virtù di un equità fiscale e di una solidarietà economica. Resta il nostro obiettivo da qui a fine consiliatura: riuscire a legare la pressione fiscale all’effettivo reddito economico delle famiglie, magari attraverso l’Isee, come funziona per i servizi."

 

Articoli correlati