28, Settembre, 2022

Notti dell’archeologia: una conferenza per parlare di emergenze in età medievale e rinascimentale

Più lette

In Vetrina

L’appuntamento è mercoledì 1 luglio alle ore 21:00 in Palazzo d’Arnolfo

Tornano a San Giovanni Valdarno le Notti dell’archeologia, e questa volta  con un collegamento speciale dagli Stati Uniti. Mercoledì 1 luglio 2020 alle  21:00, in Palazzo d’Arnolfo, nell’ambito dell’iniziativa promossa dalla Regione Toscana, il Comune di San Giovanni Valdarno, il Museo Terre Nuove e MUS.E presentano al grande pubblico una conferenza su un tema di grande attualità, ovvero la gestione delle emergenze nel territorio fiorentino in età medievale e rinascimentale. A quel tempo, infatti, crisi e pandemie globali erano così frequenti da determinare una pianificazione strutturata per la sopravvivenza delle comunità, nel quadro di ciò che verrà molti secoli dopo definito “pessimismo positivo”.

Un’attenzione speciale sarà in questo senso dedicata a Castel San Giovanni, attuale San Giovanni Valdarno, e ai grandi e innovativi silos sotterranei realizzati presso il loggiato del palazzo civico, destinati alla raccolta e alla conservazione di grano e granaglie in caso di carestia, guerra o epidemia e ben studiati durante l’ultima campagna di scavi archeologici. 

La conferenza sarà tenuta oltreoceano dal professor Alick Mc Lean, docente presso Boston negli Stati Uniti, rinomato storico dell’architettura e curatore della sezione del museo dedicata alla storia del palazzo d’Arnolfo, in cui il museo trova la sua sede. Introdurrà Valentina Zucchi, direttore del museo. L’appuntamento sarà fruibile al museo su prenotazione ( max 20 persone), in sala consiliare, oppure in streaming tramite computer, tablet o smartphone, semplicemente collegandosi al profilo Facebook del Museo Terre Nuove (https://www.facebook.com/museoterrenuove/) e del Comune di San Giovanni Valdarno (https://www.facebook.com/comunesan.giovannivaldarno/). La partecipazione è gratuita. 

La conferenza sarà nuovamente proiettata in museo in due date successive: sabato 4 luglio alle 18.00 e mercoledì 8 luglio alle 21.00.

 

Articoli correlati