21, Maggio, 2022

Montevarchi piange Costanzo Balleri

spot_img

Più lette

Lo storico giocatore ed allenatore dell’Aquila Montevarchi è deceduto oggi all’età di 84 anni. Tutta la Montevarchi, sportiva e non, piange uno dei suoi simboli.

Si è spento oggi, Giovedì 2 Novembre, Costanzo Balleri: simbolo della Montevarchi sportiva e protagonista della storia dell'Aquila Calcio 1902.

Livornese di nascita, "Lupo" ha mosso i primi passi nel mondo del calcio proprio tra i labronici, esordendo calcisticamente nel 1952. Durante una lunga carriera da difensore, approda a Montevarchi nel 1967, disputando in tre anni 77 partite realizzando anche due reti.

Precedentmente aveva calcato anche i campi della massima serie giocandovi con SPAL, Torino, Inter e Modena. Con 197 presenze con la maglia del Livorno, è olttretutto l'ottavo giocatore per presenze totali in campionato con la maglia amaranto.

Appese le scarpette al chiodo, Balleri resta a Montevarchi come allenatore fino al 1970, tornando a più riprese alla guida della squadra valdarnese anche negli anni a seguire. Dopo la prima esperienza in panchina, in quattro differenti ritorni colleziona ben tre promozioni dalla serie D alla serie C, diventando così un'autentica leggenda sportiva cittadina.

Amatissimo e sempre ricordato dai Montevarchini (che ancora oggi ne tramandano aneddoti ed imprese), Balleri si è spento all'età di 84 anni dopo una lunga malattia.

I funerali sono previsti per domani, nella sua città natale: quella Livorno dove si era ritirato in seguito all'ultima esperienza da allenatore, terminata nel 1994 alla guida dell'Armando Picchi.

Articoli correlati