16, Agosto, 2022

Minaccia a pubblico ufficiale e false attestazioni d’identit: due le denunce

Più lette

In Vetrina

Continuano i servizi dei carabinieri della compagnia di San Giovanni durante la sera e la notte

Continuano i servizi dei carabinieri della compagnia di San Giovanni nelle ore notturne anche sul fronte delle violazioni della normativa Covid-19. Due gli interventi nei giorni scorsi a San Giovanni ed a Levane, frazione di Montevarchi.

I carabinieri dell’Aliquota radiomobile della compagnia di San Giovanni si sono imbattuti in un giovane che si aggirava, a tarda notte e senza mascherina, in una zona periferica della città, al confine tra San Giovanni Valdarno e Montevarchi. Una volta fermato, all’uomo è stato chiesto di fornire un motivo della propria presenza in violazione del coprifuoco. L'uomo non ha saputo fornire spiegazioni ed anzi ha dato diverse generalità. E' stato così condotto in caserma per gli accertamenti,  che hanno consentito di risalire alle esatte generalità, ed è stato denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Arezzo per false dichiarazioni sull’identità personale.

I carabinieri di Levane, invece, hanno denunciato all’autorità giudiziaria un 25enne, con alle spalle svariati precedenti per rissa e possesso di sostanze stupefacenti. L'uomo è stato controllato alla guida della propria autovettura in compagnia di un coetaneo, anche lui con precedenti di polizia. I due sono stati sorpresi in tarda serata, mentre sostavano con fare sospetto nei pressi di un istituto di credito. I carabinieri, insospettiti, hanno deciso di controllare l'auto. Il conducente, nei confronti del quale è per altro stata contestata una violazione al codice della strada, ha dato in escandescenza, sconfinando nell’oltraggio e nella minaccia a Pubblico Ufficiale. L’uomo è stato deferito in stato di libertà alla procura della Repubblica di Arezzo.

 

 

Articoli correlati