27, Settembre, 2022

Lavoratori di Prada al voto per l’elezione della Rsu. Le proposte della Cgil

Più lette

In Vetrina

Interessati 2.300 lavoratori, la maggior parte nei quattro stabilimenti produttivi del Valdarno

Sono 2.300 i lavoratori del gruppo Prada, distribuiti in buona parte negli stabilimenti valdarnesi di Levanella, Terranuova, Buresta, Valvigna e in quello di San Zeno nel Comune di Arezzo: nei prossimi giorni saranno interessati al rinnovo della Rsu, cioè della rappresentanza sindacale unitaria. Le elezioni sono in calendario per  il 29 e il 30 gennaio.

In vista del voto, la Cgil ha diffuso una nota con le proprie proposte. "In questa provincia – ricorda il Segretario Andrea Ghiandelli – Prada è certamente l'impresa con il marchio più noto e con i più alti livelli occupazionali. Qui produce pelletteria, calzature e abbigliamento. Le relazioni sindacali sono buone e da parte nostra c'è una duplice attenzione. La prima è alle condizioni e alle prospettive di Prada: la situazione economica e occupazionale del Valdarno e dell'intera provincia di Arezzo è tale da rendere assolutamente indispensabile, con i suoi 2.300 addetti, l'attività di questa impresa. La seconda è ai problemi e ai bisogni dei lavoratori: la logica della Filctem Cgil è quella dell'ascolto e dell'essere costantemente a disposizione dei lavoratori".

Nelle ultime elezioni della Rsu, la Filctem Cgil aveva ottenuto la maggioranza dei 30 delegati. 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati