18, Agosto, 2022

La Regione finanzia 41 progetti per rendere più sicure le strade: in Valdarno arrivano risorse per mezzo milione di euro

Più lette

In Vetrina

La fetta più grande va al comune di Pergine: 250mila euro per i marciapiedi a Poggio Bagnoli. Poi 150mila a Figline, 64mila euro a Rignano, e 41mila a Bucine. Serviranno tutti per mettere in sicurezza tratti di strada in cui i pedoni oggi sono a rischio. Con un obbligo: cantieri aperti entro settembre 2015

Mezzo milione di euro per costruire marciapiedi e mettere in sicurezza tratti della Sr69 o di Strade provinciali oggi a rischio, in Valdarno e Valdambra. Finisce nella nostra vallata una buona fetta dei finanziamenti della Regione Toscana per la messa in sicurezza delle strade. Un euro su dieci, per la precisione: visto che in tutto dalle casse regionali usciranno 5 milioni di euro. 

Sono 41 le proposte ammesse a contributi che compaiono nelle graduatorie del bando di luglio appena pubblicate: 14 interessano le strade regionali (con cofinanziamenti fino all'80 per cento), 27 le vie provinciali, comunali o i tratti urbani, per i quali i contributi regionali non potranno superare la metà dei costi preventivati. Quattro comuni valdarnesi sono finiti in questo elenco, ecco i loro progetti. 

Comune di Pergine Valdarno: è quello che ottiene il finanziamento più consistente, che copre l'80% del costo del progetto. L'obiettivo è la messa in sicurezza della Sr69 all'interno del borgo di Poggio Bagnoli. Si costruirà un marciapiede su entrambi i lati della strada, per circa 400 metri. Finanziati 250mila euro: in tutto ne serviranno circa 320mila. 

Comune di Figline e Incisa Valdarno: anche in questo caso il progetto è finanziato all'80% dalla Regione, trattandosi della messa in sicurezza della Sr69 nel tratto che attraversa il centro abitato di Figline. Dalla Toscana arrivano 150mila euro. 

Comune di Rignano sull'Arno. Per questo progetto il finanziamento della Regione è in quota inferiore, trattandosi di strada provinciale, quindi coperto al massimo il 50% dei costi. Si provvederà alla messa in sicurezza dei pedoni che percorrono via Garibaldi, ovvero la Provinciale89. Dalla Regione finanziati 64.239 euro. 

Comune di Bucine. Anche in questo caso finanziamento al 50% perché trattasi di strada provinciale. Si provvederà a costruire un marciapiede lungo la Sp540, di fatto su via Senese, nell'abitato di Bucine. Dalla Toscana arrivano 41mila euro. 

"La pubblica amministrazione non vive un momento felice per le risorse a disposizione – ha commentato l'assessore alle infrastrutture della Toscana, Vincenzo Ceccarelli – ma la Regione ha voluto dare comunque continuità a un'azione avviata da circa un decennio di aiuto e sostegno agli enti locali che gestiscono strade: interventi che in passato, dati alla mano, hanno dato un contributo importante per ridurre feriti e morti, diminuiti del 13,9% negli ultimi quattro anni". 

Per tutti i comuni che hanno ottenuto i finanziamenti, c'è un obbligo da rispettare, pena la decadenza dei fondi: i progetti dovranno essere cantierabili entro il 15 settembre 2015.
 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati