01, Marzo, 2024

La neo eletta segreteria PD si presenta: “Apriamo un percorso nuovo per Montevarchi, ripartiamo dall’ascolto dei cittadini”

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

“Veniamo da due sconfitte alle amministrative, ci siamo presi il tempo necessario per discutere. Ora però è il momento di un nuovo punto di partenza”. Sara Brogi, neo segretaria del PD di Montevarchi, si presenta insieme ai membri della segreteria, tutti freschi di elezione all’assemblea comunale dello scorso 9 maggio: al suo fianco ci sono il vicesegretario Francesco Tassi, e i membri della segreteria Giovanni Iannelli, Alessandro De Falco, Anna Renzi ed Elisa Bertini, segretaria uscente, alla quale vanno i ringraziamenti della neosegretaria.

Sara Brogi traccia la direzione da percorrere d’ora in poi: “Dobbiamo lavorare su due obiettivi: da una parte, la riorganizzazione interna, che parta dai circoli, dal rapporto con gli iscritti, dal tesseramento; dall’altra invece una riorganizzazione con l’esterno, con la città, la gente, i cittadini. Faremo partire una campagna di ascolto nei quartieri, nelle frazioni, lavorando a proposte progettuali che devono puntare a migliorare la vita dei cittadini. Tutto questo lavorando insieme e a sostegno dei consiglieri comunali eletti all’opposizione, e in sinergia con le forze di centrosinistra”.

“Il nostro è stato un congresso lungo – ha aggiunto Brogi – ma è stato un tempo necessario per analizzare le sconfitte elettorali e abbiamo aperto un confronto importante. Le diverse voci che contraddistinguono il PD al suo interno sono da considerare a mio avviso una delle forze del partito: ma abbiamo lavorato per presentare un progetto unitario, in cui il partito si è trovato in forma unitaria. L’obiettivo è tornare a organizzare iniziative sul territorio, inventarsi anche nuove forme di aggregazione sociale, tornare a parlare di politica. La prima iniziativa che organizzeremo sarà dedicata alla guerra in Ucraina”.

Il segretario provinciale del PD Francesco Ruscelli ha aggiunto: “La parola d’ordine del partito a livello provinciale e in particolare dove abbiamo perso le elezioni, come qui a Montevarchi, è prossimità. Ripartiremo dall’ascolto dei cittadini, delle associazioni, delle realtà produttive, associative e di volontariato del territorio. Siamo in una fase delicata, alla fine di una pandemia e all’inizio di una guerra che non volevamo sicuramente. Continueremo con una opposizione seria all’attuale amministrazione, ma anche per lavorare costruendo un progetto alternativo che consenta al centrosinistra di tornare a governare anche qui a Montevarchi”.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati