25, Settembre, 2021

La “Lettera alla coscienza” consegnata dal Servizio Missionario Giovani agli amministratori del Valdarno fiorentino

spot_img

Più lette

Quella del Sermig una iniziativa che accompagna il Giro d’Italia, che oggi ha lambito il territorio valdarnese passando da Pontassieve e poi verso la Consuma. Ad accogliere la lettera, i sindaci di Rignano e di Reggello con il vescovo Meini

Una rappresentanza del Servizio Missionario Giovani, Sermig – Arsenale della pace, ha consegnato, ieri, al Vescovo di Fiesole monsignor Meini e agli amministratori del territorio del Valdarno fiorentino la "Lettera alla coscienza": si tratta di una iniziativa che viene portata avanti dai volontari a fianco del Giro d'Italia, che oggi ha sfiorato il Valdarno passando da Pontassieve per proseguire verso la montagna. 

I volontari dell'Arsenale accompagnano le tappe del Giro per consegnare a tutti i rappresentanti della società civile e delle istituzioni la "Lettera alla coscienza", manifesto dell’impegno civile del Sermig: a riceverla, a Rignano, c'erano anche il parroco Don Gabriele, il sindaco di Rignano Daniele Lorenzini e quello di Reggello, Piero Giunti. "Mai come oggi il nostro Paese ha bisogno di un messaggio di speranza e di impegno per costruire un mondo migliore", ha commentato Lorenzini. "Una bella lettera, che fa bene leggere, soprattutto alla luce di quanto sta accadendo in questi giorni in Israele", ha aggiunto Giunti. 

Chi volesse approfondire, può trovare la lettera integrale sul sito del Sermig, a questo link. 

 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati