25, Giugno, 2022

La Conferenza dei Sindaci del Valdarno incontra l’Ente nazionale sordi, scopo: migliorare la fruizione dei servizi sanitari

Più lette

In Vetrina

La Conferenza dei Sindaci del Valdarno ha incontrato nella sala consiliare di Terranuova l’Ente nazionale sordi, sezione di Arezzo: è stata l’occasione per conoscere le difficoltà riscontrate nella fruizione dei servizi sanitari. All’incontro, oltre ai Sindaci ed agli amministratori che compongono la Conferenza, erano presenti la Direttrice della zona distretto Valdarno, Stefania Magi, la direttrice del presidio ospedaliero La Gruccia, Patrizia Bobini e il direttore amministrativo Usl Toscana Sud Est Francesco Ghelardi.

“È stato un importante momento di condivisione di quelle che sono le problematiche vissute dalle persone affette da sordità – ha detto il Presidente della Conferenza dei Sindaci, Sergio Chienni – negli uffici pubblici, nei presidi ospedalieri e negli ambulatori. Un sincero ringraziamento al Presidente dell’Ente nazionale sordi di Arezzo, Patrizio Sisti, per averci fornito gli elementi sui quali lavorare, insieme all’azienda sanitaria e agli amministratori del Valdarno, con l’obiettivo di giungere a soluzioni capaci di migliorare la qualità della vita nella fruizione dei servizi sanitari”.

Le questioni affrontate hanno riguardato prima di tutto il primo soccorso e la possibilità di comunicare efficacemente con il personale sanitario del Pronto soccorso e del 118. Tra l’altro in questo periodo l’uso della mascherina come dispositivo di protezione ha peggiorato la relazione impedendo di fatto la lettura del labiale come strumento di comprensione.

“Insieme all’Usl – ha aggiunto il Sindaco Chienni – è stato assunto l’impegno per dare delle risposte ad un bisogno fondamentale, organizzando dei corsi di formazione elementare nella lingua dei segni per imparare a capire i bisogni e prevedendo al bisogno la presenza di un interprete”.

Articoli correlati