25, Settembre, 2021

Aquila, un giorno perfetto. I rossoblù salgono in Promozione

spot_img

Più lette

Il Montevarchi vince 3-1 sul campo del Cortona Camucia trasformato per l’occasione in una succursale del Brilli Peri: più di 700 i tifosi rossoblù sugli spalti a festeggiare la vittoria del campionato e il secondo salto di categoria consecutivo

L’Aquila Montevarchi vince il campionato e festeggia il secondo salto di categoria consecutivo al termine della giornata perfetta di Cortona, dopo la vittoria per 3-1 sulla squadra di casa costretta a giocare davanti a un pubblico che non era il suo. Più di 700 tifosi rossoblù non sono voluti mancare alla partita più importante degli ultimi dieci anni per il calcio montevarchino, quella che ha definitivamente consacrato la rinascita del club aquilotto consegnandolo alla Promozione.

Gara subito in discesa con Cuccoli che sblocca il risultato dopo appena quattro minuti. La difesa arancio si addormenta su un pallone che pensava destinato al fallo laterale, Renzi recupera e mette in mezzo per il capitano aquilotto lasciato tutto solo, colpo di testa e palla sotto all’incrocio dei pali. Allo scadere del primo tempo Mori zittisce la reazione dei locali, nel frattempo cresciuti di intensità, raccogliendo il pallone sulla sinistra e bruciando il portiere Mecarozzi con un preciso rasoterra.

Il Cortona non demorde e alla prima vera occasione dimezza le distanze con Rubechini, che al 12’ della ripresa gira in porta un lungo lancio verticale in mezzo all’area. Da lì la partita si fa molto frammentata, l’Aquila resiste bene e appena prima del 90’ chiude i conti con la rete del neo entrato Lorenzo Brocci. Grande cavalcata di Cuccoli sulla sinistra, dribbling e palla in mezzo all’area, velo intelligente di Mori che smarca il compagno davanti al portiere. La palla si insacca e dà il via alla festa.

I tifosi si scatenano ed è giusto che saltino, è giusto che cantino la loro esultanza che oggi sembra più uno sfogo dopo gli anni durissimi precipitati nel fallimento e quelli che son seguiti, fatti di pazienza e di accettazione. Non si sono mai stancati di cantare, hanno seguito il cuore rossoblù che li guidava su campi di provincia sforzandosi di non pensare ai fasti di un passato nemmeno troppo lontano. Oggi tutto è andato secondo i piani e chi c’era non dimenticherà questa giornata.

L’Aquila arriva in Promozione, seconda categoria regionale, il primo importante trampolino di lancio verso il calcio che spetta ai colori rossoblù. Ci arriva dopo aver imparato ad esser grande, fatto tanta fatica, perso punti e posizioni in classifica, incassato aspre critiche, sempre trovando il modo di rialzarsi e chiudendo come gli era stato chiesto di fare, con la vittoria e con l’attaccamento alla maglia. L’Aquila è soprattutto di nuovo una società con un futuro, con basi locali e solide, ambizione, consapevolezza dei propri mezzi e limiti. La risalita non potrebbe procedere più spedita di così, ed è solo l’inizio. Stasera intanto Montevarchi fa festa.

articolo e foto di Andrea Tani


 

Articoli correlati