28, Gennaio, 2023

Il Galli batte la Virtus e punta al terzo posto. La Fides supera Asciano, salvezza vicina

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Impresa del Terranuova che vince a Siena e si porta a -2 dalla promozione diretta. Vincono anche i montevarchini, ora a +8 dalla zona playout. La Synergy cade a Pescia, crisi senza fine

Il Galli Terranuova ferma la corsa della Virtus Siena battendola sul proprio campo per 62-67 e insidia così il terzo posto. Vittoria che può valere una stagione per la Fides Montevarchi, 75-70 nello scontro diretto contro Asciano che porta i gialloverdi a un passo dalla salvezza diretta. Per la Synergy la crisi continua: finisce 80-69 a Pescia, nona sconfitta consecutiva dei valdarnesi.

Terranuova si prende lo scontro diretto per il quarto posto sul parquet della squadra più in forma del momento. La Virtus si prende un minimo vantaggio in avvio subito ribaltato dai valdarnesi guidati dal solito Tracchi inarrestabile, di nuovo miglior marcatore con 30 punti alla fine. Suoi i canestri che valgono il +8 terranuovese alla prima sirena. Il Galli allunga ancora in avvio di secondo quarto e tocca il +16 grazie anche al contributo difensivo dei propri lunghi. Dall’altra parte del campo Tracchi continua a bersagliare e Lorenzo Dolfi aggiunge 16 punti: +11 all’intervallo. Rientrati in campo, i senesi perdono entrambi gli allenatori, prima per doppio tecnico a Ricci, poi per altre sanzioni alla panchina che porteranno a cinque il computo finale dei tecnici sanzionati ai padroni di casa. La Virtus reagisce con orgoglio, rimonta punto su punto fino a tornare sul -5 a tre minuti dalla fine ma spreca il possesso. Tracchi dall’altra parte segna da tre punti e chiude di fatto l’incontro regalando al Galli il quarto posto solitario a due soli punti dalla terza piazza che mette in palio la promozione diretta.

Virtus Siena – Galli Terranuova 62-67 (14-22, 28-39, 41-51). Virtus: Ricci 4, Zanchi 6, Mugnaini, Zeneli 2, Olleia 3, Lenardon 11, Imbrò 14, Falossi 5, Severini 15, Cuccarese 2. Allenatore: Ricci e Ceccarelli. Galli: Buccianti 3, Barbieri ne, Baldi 4, Peruzzi, Tracchi30, Dolfi L. 16, Dolfi A. 2, Monti 1, Ratta 9, Donato 2. Allenatore: Nardi.

Con un ultimo quarto da ricordare chiuso sul parziale di 31-16 la Fides WebKorner Montevarchi riscatta trenta minuti pieni di errori e compie un deciso passo in avanti verso la salvezza superando il Basket Asciano per 75-70. Rotolo tra i montevarchini (chiuderà da miglior marcatore con 23 punti senza tiri liberi e con cinque triple a bersaglio) e Chianese tra i senesi mantengono l’equilibrio in un primo quarto a basso punteggio. Assouou scrive il primo vantaggio ospite, Corzani continua a spingere Asciano ma la Fides ricuce con Balsimini e all’intervallo ha appena due lunghezze da recuperare. Nel terzo periodo però si spegne e Asciano prende il largo fino a toccare +10. Arriva allora la reazione montevarchina: 7-0 al rientro in campo, 14-2 di parziale e sorpasso con un Vasarri scatenato (13 punti nel solo quarto periodo). Corzani e Fattorini tengono Asciano a un solo possesso di distanza con un solo minuto da giocare. La chiude Rotolo, che a 30 secondi dalla sirena si alza da sette metri e mezzo e insacca la tripla della sicurezza. Fides a +8 dalla zona playout e col doppio confronto favorevole su Asciano, penultima.

Fides WebKorner Montevarchi – Basket Asciano 75-70 (13-13, 31-33, 44-54). Fides: Rotolo 23, Dainelli 5, Taddeucci 2, Bonciani 7, Vasarri 20, Sereni 2, Baldini 2, Caponi, Masini 2, Balsimini 12. Allenatore: Righeschi. Asciano: Salvadori 9, Ceccherini 2, Assouou 12, Chianese 18, Spadoni 2, Falcai n.e., Fattorini 10, Benocci 2, Soldati n.e., Corzani 14. Allenatore: Cini.

Non c’è partita invece a Pescia, dove la Synergy si ritrova sotto 15-0 in una manciata di minuti e si vede subito sfuggire la partita. I sangiovannesi accorciano fino al -11 di fine primo quarto ma Pescia, con Tiberi e l’eterno Cempini, non dà segni di cedimento. Tanto che nel secondo quarto i padroni di casa si portano sul +20 per poi concedere qualcosa prima dell’intervallo. Brandini e Falsini si fanno carico delle ultime speranze valdarnesi, ma lo svantaggio non scenderà più sotto la cifra con Pescia che potrà schierare molte seconde linee. Troppo forte la squadra di coach Santi per la Synergy, ma Rossi e i suoi cercano ancora il primo successo del girone di ritorno. Sarà fondamentale trovarlo al più presto, con la zona playout distante due soli punti.

Audace Pescia – Synergy 80-69 (26-15, 45-30, 56-45). Pescia: Panattoni 8, Buzzo 6, Vanni 4, Cempini 17, Di Noia 17, Briogi 2, Niccolai, Bartolomei, Mattiello 1, Tiberi 25. Allenatore: Santi. Synergy: Pavese 9, Bianchi 7, Bucciolini 4, Basilicò 8, Innocenti 3, Falsini 11, Brandini 13, Malacario 4, Berti 4, Tello 6. Allenatore: Rossi.
 

Articoli correlati