02, Dicembre, 2022

Il Comune di Figline e Incisa ha attivato aiuti economici per famiglie in difficoltà per prevenire gli sfratti

Più lette

In Vetrina

L’avviso è stato pubblicato successivamente alla delibera regionale e mira a dare un sostegno agli affittuari in situazioni difficoltose

In tempo di crisi economica la Regione ha emanato una delibera per dare aiuti a quelle famiglie che hanno ricevuto avviso di sfratto non ancora convalidato. Il Comune di Figline e Incisa, in conseguenza a ciò, ha pubblicato l’avviso con i requisiti necessari per usufruire degli aiuti economici.

Possono fare richiesta coloro che hanno ricevuto intimazione di sfratto, oppure se uno dei componenti del nucleo familiare, che sia un lavoratore dipendente, autonomo o precario, ha subito una riduzione del reddito (in conseguenza ad un licenziamento, alla riduzione dell’orario di lavoro, cassa integrazione, mobilità, cessazione di attività…). Anche gli infortuni, le malattie gravi o i decessi possono costituire requisiti di accesso al credito.

L’erogazione massima prevista è di 8000 euro se il proprietario dell’immobile rinuncia allo sfratto, 5000 euro se viene stipulato un nuovo contratto a canone libero (o 7000 secondo i Patti territoriali), oppure può essere stipulato un nuovo contratto con un nuovo proprietario (massimo 5000 euro di contributo).

I contributi saranno erogati fino ad esaurimento del fondo. Sarà possibile fare domanda fino al 1° dicembre alle 13. Per maggiori informazioni è possibile consultare tutta la documentazione sul sito del comune www.comunefiv.it

Articoli correlati