28, Giugno, 2022

Gli Aquilotti conquistano il sesto posto in Costa Brava

Più lette

In Vetrina

Risultato di pregio per la squadra dei 2001 dell’Aquila Montevarchi al prestigioso torneo internazionale giocato in Spagna che ha visto i rossoblù affrontare (e battere) squadre spagnole, danesi e italiane. Senza farsi mancare una visita al Camp Nou

L'avventura catalana degli aquilotti classe 2001 si chiude con un onorevole sesto posto, ancor più prestigioso se si considerano le dimensioni colossali della Copa Costa Brava, il grande torneo internazionale al quale il Montevarchi ha preso parte dal 2 aprile fino a ieri.

Al torneo prendeva parte qualcosa come 241 squadre, divise per età in nove categorie, in quella che era soltanto la seconda delle tre edizioni previste nel solo mese di aprile. Chiudere tra le prime sei degli Under 14 è dunque un traguardo non da poco che la squadra dei mister Matteo Spaghetti e Jacopo Poggesi ha costruito a suon di vittorie.

Tutto facile nel girone di qualificazione, con l'Aquila che ha sconfitto il Chisola all'esordio per 4-2 (a segno Rossi, Crocini, Prezioso, Sosa per i rossoblù) e ha fatto altrettanto nel secondo match, battendo 2-1 i danesi dell'Herlev (Rossi, Ciapetti). Qualificati di slancio ai quarti di finale, i rossoblù sono inciampati contro la Settignanese, in un derby toscano fuori porta che i fiorentini hanno vinto per 2-0, non senza recriminazioni da parte dei valdarnesi. L'Aquila ha quindi vinto il primo spareggio utile per determinare la classifica dal 5° all'8° posto superando 3-1 gli spagnoli del Tordera (reti di Prezioso, Rossi, Kondaj) per poi cedere all'ultimo minuto nella finale per il quinto posto vinta 2-1 dai francesi del Dunkerque nonostante la rete di Rossi.

Il risultato sportivo è importante e ancora di più lo è stata l'opportunità di confrontarsi con i pari età di tutta Europa. Oltre a quella, che non guasta mai, di visitare la Costa Brava, Barcellona e naturalmente il Camp Nou, una delle più belle cattedrali del calcio mondiale.

Articoli correlati