18, Agosto, 2022

Gerani strappati e urine dei cani sui vasi rossi: il disappunto di Pro Loco e Amministrazione

Più lette

In Vetrina

Il triste sviluppo delliniziativa Sbocciano i balconi 2021 che ha, sin da subito, ottenuto successo e grande partecipazione. Nel centro storico della citt molti addobbi sono stati rovinati

Urine di cani sui rossi vasi di gerani, fiori strappati e addobbi rovinati: gesti di inciviltà che hanno colpito il concorso "Sbocciano i balconi 2021" organizzato dalla Pro Loco di San Giovanni  in collaborazione con l'Amministrazione comunale, l'associazione residenti in centro storico ed il Fotocliub Il Palazzaccio.

L’idea, tra l'altro,  ha da subito ottenuto grande successo e consenso da parte dei cittadini che si sono attivati per abbellire portoni, finestre e balconi con composizioni di piante di vario tipo in cui, però, spiccano i gerani, per dare uniformità alla coreografia. La manifestazione si concluderà il 30 giugno con la premiazione dei cinque migliori addobbi floreali.

Purtroppo molti dei vasi collocati sulla strada sono diventati l’orinatoio di animali a passeggio e, fra domenica e oggi, alcuni fiori in piazza Masaccio sono stati strappati e gettati a terra.

“Facciamo molti sforzi – ha dichiarato il presidente della Pro Loco Massimo Pellegrini – per vivacizzare la città e rendere il nostro centro storico più bello, colorato e accogliente sia per i residenti sia per i turisti che hanno ripreso a viaggiare e visitare il nostro splendido Comune. Per questo siamo molto amareggiati quando accadono fatti di questo tipo. In una società civile il bene comune deve essere protetto e valorizzato. Noi ci siamo attivati per ripristinare le composizioni rovinate ma chiediamo ai cittadini più attenzione e rispetto”.

E anche il sindaco di San Giovanni Valentina Vadi non nasconde dispiacere e disappunto: “Il decoro e la pulizia della città sono obiettivi primari per la nostra Amministrazione. Per questo abbiamo approvato un regolamento per il corretto conferimento dei rifiuti, abbiamo istituito la figura dell’ispettore ambientale con il compito di informare gli utenti e vigilare sui conferimenti e abbiamo installato fototrappole per individuare e punire i trasgressori. Ma anche le urine dei cani nelle vie del centro storico, con il conseguente cattivo odore, sono un problema evidente che deve essere risolto. Intensificheremo i controlli ma, per prima cosa, vorrei fare un sentito appello ai padroni di cani, in modo particolare a quelli che risiedono nel centro storico affinché abbiano più cura della propria città. Ci sono tanti altri luoghi dove portare a passeggio gli animali senza dover imbrattare antichi edifici, palazzi o decori”.

Articoli correlati