28, Settembre, 2021

Furto tentato in un negozio e commesso in una farmacia: i carabinieri denunciano i due responsabili

spot_img

Più lette

I carabinieri della compagnia di San Giovanni in due diverse indagini lampo hanno denunciato in stato di libertà due persone: a Montevarchi un uomo che ha tentato di rubare, in diverse circostanze, scarpe di pregio in un negozio del centro, a Terranuova una donna ritenuta responsabile di un furto di prodotti all’interno di una farmacia.

A Montevarchi le indagini dei carabinieri sono scattate quando il commerciante ha denunciato i vari raid, sempre sventati, avvenuti nel suo negozio. Dopo aver effettuato rilievi, ascoltato le testimonianze e visionato le immagini del circuito di videosorveglianza i militari hanno potuto ricostruire la vicenda: l’uomo, un pregiudicato originario della provincia di Palermo, dopo aver fatto un sopralluogo, entra nel negozio ed approfittando di un momento di distrazione del commesso cerca di rubare le scarpe ma viene subito scoperto e fugge. A lui sono addebitati anche gli altri tentativi di furto avvenuti nello stesso negozio. Adesso è stato denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Arezzo per tentato furto aggravato.

A Terranuova Bracciolini, invece, i carabinieri hanno fatto luce su un furto di prodotti medicali commesso all’interno di una farmacia. Nonostante il danno fosse di poche decine di euro il personale della farmacia già in due occasioni aveva ricevuto la “sgradita visita” da parte della donna poi risultata responsabile degli ammanchi. Il furto commesso risale agli ultimi giorni di agosto. Anche in questo caso, risolutive per le indagini sono state le dichiarazioni dei testimoni e le immagini riprese dal circuito di videosorveglianza, che hanno consentito di vedere la donna intenta a trafugare alcuni prodotti dagli scaffali della farmacia. Ricevuta la denuncia i carabinieri hanno intuito che avrebbe potuto prendere nuovamente di mira una farmacia del territorio. Sono scattati così servizi di prevenzione.  Ieri la donna, residente in provincia di Lucca e già colpita precedenti penali, è stata vista entrare proprio in una farmacia. A quel punto è scattato l’intervento della pattuglia dei carabinieri che l’ha fermata e denunciata in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Arezzo per furto aggravato di articoli commerciali medicali esposti alla pubblica fede.

 

Articoli correlati