18, Agosto, 2022

Francesco Carbini: “La città di Masaccio e Uffizi 2: un’occasione da prendere al volo”

Più lette

In Vetrina

L’ex consigliere comunale dell’opposizione torna sul tema che lui stesso aveva affrontato e sollevato due anni fa

L'ex consigliere dell'opposizione a San Giovanni Francesco Carbini torna su un argomento che aveva caldeggiato qualche anno fa come strumento importante per il rilancio della città e per l' attrazione turistica: dare vita cioè a una sorta di "Uffizi 2". Adesso l'idea di "Uffizi diffusi" lanciata dal Presidente della Regione Toscana Eiugenio Giani ha riportato in auge il tema.

"Più di due anni fa ( prima ancora della mia candidatura a Sindaco di San Giovanni Valdarno del 2019) e poi nel mio programma elettorale lanciai l’idea di fare del nostro Museo di Palazzo d’Arnolfo e della Casa natale di Masaccio ( e magari anche altri “contenitori culturali” vuoti o mal utilizzati) una sorta di “Uffizi 2”. In pratica fare accordi con la Galleria degli Uffizi per poter ospitare periodicamente opere dei famosi musei fiorentini nella nostra Città, così da attrarre visitatori e turisti da ogni parte d’Italia".

"Ricordavo che l’unico esempio riuscito in tal senso fu nel 2001 in occasione del VI centenario della nascita di Masaccio, con la mostra “ Masaccio e il Novecento”, grazie alla felice intuizione degli amministratori dell’ epoca, in primis il Sindaco Mauro Tarchi. Per l’ importanza che ebbe l’evento e per comuni amicizie, feci arrivare a San Giovanni l’ambasciatore italiano presso l’ Unesco ( l’organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura ) che rimase molto colpito della bellezza del nostro centro storico".

"Penso che l’idea del nuovo Presidente della Giunta Regionale Toscana Eugenio Giani di dare il via agli “ Uffizi diffusi” in accordo con il Direttore della Galleria degli Uffizi Eike Schmidt sia di fatto la possibile realizzazione di ciò che sostengo da tempo, creando una galleria artistica diffusa in tutta la Regione. Dai primi annunci ufficiali appresi dagli organi di informazione San Giovanni ( e il Valdarno ) non sono menzionati ( si parla di Pescia, Anghiari, Montelupo Fiorentino, Careggi, il Casentino). Mi auguro che la nostra prima cittadina si adoperi perché la nostra Città possa essere una delle 'location'. Sarebbe una rara e ghiotta occasione per un vero lancio del 'brand Masaccio', così da poter far conoscere la nostra San Giovanni in tutta Italia. Ne gioverebbe la nostra immagine e sicuramente anche le nostre attività imprenditoriali".
 

Articoli correlati