27, Novembre, 2021

Degrado dello stabilimento Bekaert di Figline. Nessuna manutenzione nell’area

spot_img

Più lette

Erbacce, degrado e abbandono. Salta subito agli occhi la situazione in cui versa lo stabilimento Bekaert di Figline situato in via Petrarca. Dal giugno 2018 lo stato degli edifici dove veniva prodotta la cordicella metallica è andato deteriorandosi sempre di più. Le aree esterne e il parcheggio sono invasi dall’erba alta, segno evidente di un’assenza totale di manutenzione.

Chi vive nella zona ha manifestato a più riprese la propria preoccupazione. L’area, lasciata in balia di se stessa, potrebbe rappresentare fra non molto un pericolo dal punto di vista ambientale. L’impatto visivo è deprimente e sono ormai lontani i tempi nei quali qui si lavorava a pieno ritmo e lo stabilimento rappresentava fonte di occupazione e reddito per molti valdarnesi. Sembra ormai tramontata l’ipotesi di una reindustrializzazione per la Bekaert di Figline. E se sono tuttora presenti le preoccupazioni per i lavoratori che dopo la chiusura non hanno ritrovato un ricollocamento, crescono anche i timori per cosa succederà nell’area adesso abbandonata. Area che è di proprietà della multinazionale belga, per cui dovrebbe essere la Bekaert a mettere in sicurezza la zona.

“Abbiamo mandato alcune lettere all’azienda chiedendo interventi veloci perlomeno per quanto riguarda l’esterno-
ha detto la Sindaca di Figline Incisa Giulia Mugnai-. C’è un estremo bisogno di tagliare le erbacce e restituire un pò di decoro alla zona. Come Comune non possiamo intervenire perchè l’area è appunto privata e deve essere il proprietario ad occuparsene.”

L’auspicio è che qualcuno si decida a porre mano a questa situazione.

Articoli correlati