16, Agosto, 2022

Evento targato Libera Valdarno nella Giornata nazionale della memoria delle vittime di tutte le mafie

Più lette

In Vetrina

“A ricordare e riveder le stelle, per parlare di Resistenza, Memoria e Cultura. In Valdarno una iniziativa di Libera organizzata dal Coordinamento e dal Presidio Giovanni Spampinato: in programma domani, sabato 20 marzo, alle ore 10 in diretta online sui canali facebook e youtube del Presidio e sulla piattaforma zoom

La pandemia non ferma le associazioni Libera contro le mafie e Avviso Pubblico nell'organizzazione delle celebrazioni del 21 marzo, Giornata Nazionale delle memoria e dell'impegno nel ricordo delle vittime innocenti delle mafie, istituita con le legge del Parlamento Italiano nel 2017. Non potendo manifestare nelle piazze e lungo le strade delle città italiane, ogni territorio ha organizzato eventi online, attraverso le varie piattaforme su internet e i canali social delle associazioni.

Accadrà così anche in Valdarno, grazie all'iniziativa promossa dal Coordinamento del Valdarno Superiore di Libera e dal Presidio Giovanni Spampinato con un evento online programmato per domani, sabato 20 marzo, con inizio alle ore 10. Prendendo spunto dalle indicazioni provenienti da Libera Nazionale, forte sarà il coinvolgimento del mondo della cultura e degli artisti che operano nel territorio. Non è un caso che nel 2021 il 21 marzo abbia come titolo “A ricordare e riveder le stelle”, nell'anno in cui si celebrano i 700 anni dalla morte di Dante e dunque con lo sguardo rivolto proprio alla cultura e a tutti coloro che operano in questo settore così fortemente penalizzato dalla pandemia. 

Così il Coordinamento di Libera Valdarno e il Presidio Giovanni Spampinato hanno coinvolto istituzioni, associazioni culturali, artisti locali, musicisti su tre principali temi come  Resistenza, Memoria e Cultura sui quali costruire insieme una società più giusta e più libera. Sono stati realizzati contributi video che saranno mandati in onda durante la diretta online dalle ore 10 sui canali facebook e youtube del presidio Libera Giovanni Spampinato e sulla piattaforma zoom (Questo il link per accedere alla piattaforma zoom utilizzando la password: Libera20).

Tanti gli interventi in programma, da parte di numerosi ospiti: Valentina Vadi Sindaco di San Giovanni Valdarno, Simona Neri Sindaco di Laterina-Pergine Valdarno, Piero Giunti Sindaco di Reggello, Don Mauro Frasi Responsabile della Caritas Valdarno, Luca Cappelli insegnante dell’Isis Licei Giovanni da San Giovanni, Filippo Amidei responsabile del progetto Ribaltiamoci per il recupero partecipato del giardino “I 100 passi” di San Giovanni Valdarno , Romeo Romei dell’Anpi Valdarno, Massimiliano Rossi operaio della Bekaert, Mattia Faustino del gruppo Estate Libera Reggello, Veronica Cadonna referente del Presidio Giovanni Spampinato, Pierluigi Ermini referente del Coordinamento del Valdarno di Libera.

E saranno numerosi anche i contributi video realizzati dagli artisti: la cantante Letizia Fuochi, l’attrice Anna Meacci,  Silvano Alpini e Daniela Gori dell’Associazione Culturale Masaccio, Sergio Serges del Coordinamento del Valdarno di Libera, Giampiero Bigazzi di Materiali Sonori, Piero Cherici di Diesis Teatrango, il gruppo musicale gli Stranobakkano, il musicista Enrico Bernardoni, La Compagnia teatrale dell’Orsa di Reggello,  il musicista Marcello Stagi, la compagnia teatrale Dritto e Rovescio di Terranuova Bracciolini.

All’evento parteciperanno, collegati online, anche gli studenti della classe V^ sez. B dell’Istituto “Licei Giovanni da San Giovanni”. Seguendo le tracce di resistenza, memoria e cultura saranno toccati tanti aspetti della vita del nostro territorio dalla scuola, al lavoro, alla solidarietà, alla Costituzione Italiana, all’impegno, all’accoglienza, alla condivisione, per costruire un “noi” partendo dal ricordo di chi ha dato la vita per costruire un futuro migliore.

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati