23, Luglio, 2024

Era ubriaco il 55enne che ha travolto e ucciso Vanessa Bonatti. Lo dicono le analisi

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Adesso è certo e le analisi del sangue effettuate poco dopo i fatti parlano chiaro: il 55enne di Piandiscò che ieri, sabato 29 aprile, ha travolto e ucciso Vanessa Bonatti con un’Opel Meriva, in via del Varco a Vaggio, era ubriaco.

Nei guai per resistenza, trovato in passato alla guida dell’auto in stato di ebbrezza, patente sospesa e ottenuta di nuovo da qualche mese, e poi le analisi di sabato che hanno decretato un’ alta presenza di alcol nel sangue: è l’identikit dell’uomo che ha travolto e ucciso Vanessa Bonatti sul marciapiede davanti al cancello della sua abitazione mentre stava rientrando con il cane. Non ha frenato, si è soffermato e poi è ripartito subito sperando forse di far perdere le proprie tracce. Ma i carabinieri grazie alle testimonianze e alle immagini dei circuiti di videosorveglianza hanno rintracciato prima l’auto e poi la sua abitazione. Non ha opposto resistenza, era ancora in stato di ebbrezza.

Il 55enne è stato arrestato per omicidio stradale pluriaggravato, con le aggravanti della fuga e dell’omissione di soccorso, e messo ai domiciliari.

Una vicenda che ha scosso il Valdarno: Vanessa era persona molto conosciuta e stimata e sono state tantissime le attestazioni di dolore, sconcerto e affetto giunte ai familiari disperati per una tragedia inconcepibile.

 

Articoli correlati