16, Agosto, 2022

Emiliano Frediani va all’Incisa

Più lette

L’ex bomber e bandiera del Figline rompe con il club gialloblù e si trasferisce all’Ideal Club per continuare a fare la differenza sul campo alla soglia dei 39 anni. Arrivano anche Del Vivo e Buzzichelli: l’Incisa vuol fare sul serio

Un anno fa aveva detto addio al calcio giocato, con tanto di partita celebrativa e vecchi compagni tornati ad abbracciarlo. A metà della stagione scorsa era dovuto tornare sui suoi passi: c'era da salvare il Figline, la squadra di cui resterà per sempre una bandiera, e lui non poteva tirarsi indietro. Finito il campionato tutto sembrava pronto per vederlo di nuovo sulla poltrona del direttore sportivo, il ruolo che la dirigenza gli aveva già affidato nell'estate 2014. Tutto saltato: Emiliano Frediani continuerà a giocare e lo farà a pochi chilometri di distanza vestendo la maglia dell’Ideal Club Incisa. E puntando in alto: segue lo stesso itinerario anche Del Vivo mentre da Reggello arriva Buzzichelli.

L'arrivo di mister Cocollini in panchina e, con lui, del diesse Fabio Malvisi ha sparigliato le carte in tavola, di fatto convincendo Frediani che l'occasione era buona per concedersi un'altra possibilità. La carta d'identità non inganni: 39 anni da compiere alla fine di dicembre, sarà di certo capace di fare la differenza in 1° categoria, torneo che peraltro frequenterà per la prima volta dopo una lunga carriera tra Eccellenza e Serie C1, quest'ultima raggiunta nel 2009 al termine della gloriosa cavalcata del Figline delle tre promozioni in quattro anni.

L'Ideal Club Incisa pare intenzionato a fare sul serio, aggiungendo Federico Del Vivo e Mattia Buzzichelli in difesa, ai quali presto potrebbe far compagnia il centrocampista Mattia Giachi, anche lui ex-Figline. La squadra sarà affidata a un esordiente, il giovanissimo mister Emanuele Iacopozzi promosso dal settore giovanile dove ha già fatto molto bene.

Articoli correlati