06, Ottobre, 2022

Dopo il maltempo continua la messa in sicurezza del verde pubblico. Abbattimenti a Incisa

Più lette

In Vetrina

Dopo il maltempo e soprattutto il forte vento dei giorni scorsi che ha causato molti danni agli alberi del territorio, nel comune di Figline Incisa continuano gli interventi di messa in sicurezza del verde pubblico.

Dopo le operazioni di urgenza completate nei giorni successivi all’evento, per le quali l’Amministrazione aveva stanziato 25mila euro, è stato avviato un programma di ulteriori controlli sullo stato delle alberature, utile a stabilire un programma di potature e manutenzioni partito in questi giorni.

In via Fratelli Rosselli a Incisa saranno abbattuti i pini all’ingresso sud del capoluogo, in un’area verde dove già il maltempo aveva sradicato e fatto cadere un albero. “I controlli successivi hanno infatti evidenziato la necessità di rimuovere anche le altre piante, circa una decina, che per il loro stato attuale e la conformazione non garantiscono adeguate condizioni di sicurezza. Nel prossimo autunno, durante il periodo di riposo vegetativo, le piante verranno sostituite con altre alberature di una specie più adatta al contesto urbano“.

Sempre a Incisa, in via del Mezzule, sono state rimosse due piante gravemente danneggiate dal vento, mentre a Figline sono state completate le potature di rientro sugli alberi di via Vittorio Veneto. A cura di Asl Toscana Centro presso il distretto sanitario verrà diminuito il numero di piante che incombono sulla strada.

Sono in fase di conclusione, poi, i lavori di rimozione delle piante, dei rami e di tutto il materiale prodotto dalle potature e raccolto durante le operazioni straordinarie di messa in sicurezza. Operazione che, vista la grande quantità da smaltire, si è protratta per diversi giorni.

Terminata la messa in sicurezza, nel mese di ottobre ripartiranno gli interventi previsti dal programma stagionale di manutenzione del verde che il Comune porta avanti su tutte le principali aree verdi pubbliche del territorio.

Articoli correlati