16, Agosto, 2022

Detrazioni Tasi differenziate in base alla situazione economica: Per un’altra San Giovanni presenta una mozione

Più lette

In Vetrina

I consiglieri Lorenzo Martellini e Antonino Pia hanno presentato la mozione al presidente del consiglio da discutere nella seduta del 28 novembre

Il gruppo consiliare 'Per un'altra San Giovanni' ha presentato una mozione sull'applicazione delle detrazioni familiari sulla Tasi per il 2015 da discutere nella seduta del 28 novembre. I consiglieri Lorenzo Martellini e Antonino Pia, in pratica chiedono che vi siano differenziazioni in base alla situazione economica.

Per questo i consiglieri dell'opposizione chiedono a sindaco e giunta "di adoperarsi entro e non oltre la successiva seduta consiliare per presentare uno studio con dati aggregati per valutare l’applicazione sulla TASI di detrazioni sulla base dei criteri, tra loro incrociati, della rendita catastale dell’immobile oggetto di tassazione e la situazione economica e patrimoniale della famiglia attraverso l’I.S.E.E".

"Per l’anno 2014 con il saldo che sarà pagato a dicembre – affermano Martellini e Pia –  i cittadini sangiovannesi hanno pagato tutti in egual misura indipendentemente dalle proprie capacità economiche la stessa identica aliquota TASI del 1,4‰. In questo momento di crisi per molte famiglie sangiovannesi, soprattutto quelle con figli a carico e persone anziane, è assolutamente necessario applicare delle detrazioni sulla TASI per l’anno prossimo e per questo motivo ritengono importante portare all’attenzione del consiglio una proposta di modifica all’attuale regolamento I.U.C., nella parte appunto relativa alla TASI, prima dell’approvazione del bilancio di previsione 2015".

Articoli correlati