14, Agosto, 2022

Delfosub a Sharm el-Sheikh. Un’ ennesima esperienza da ricordare nel Mar Rosso

Più lette

In Vetrina

Come ogni anno la Delfosub di Montevarchi ha portato i ragazzi diversamente abili in Mar Rosso. Rimarranno fino al 15 novembre. In tutto 40 persone

Sono partiti l'8 novembre e torneranno il 15 i ragazzi della Delfosub di Montevarchi. Meta: Sharm el-Sheikh sul Mar Rosso. Un viaggio che ha lo scopo di far prativcare immersioni a ragazzi diversamente abili. 

Sono partiti in 40 tra accompagnatori sub, personale dello staff e ragazzi. Alloggiano al Domina Coral Bay. E si divertono.

La Delfosub club, associazione O.N.L.U.S. e nata nel 1999 dall'idea di sette amici uniti dall'amore per il mare, ha come scopo la promozione e l’esercizio di attività subacquee sia per persone normodotate che di portatori di handicap.

Il progetto e la sfida “Un Delfino Senza Barriere” ha portato la Delfosub dal 1998 ad attuare 'Delfosharm' un'iniziativa che è riuscita a fare immergere anche un ragazzo affetto da tetraparesi spastica fin dalla nascita. Nel 2012 sono stati 76 i partecipanti tra cui i rappresentanti del CIP (Comitato Paralimpico Italiano) e tre barche Delfosub. Dall'anno scorso è stato siglato il gemellaggio con l'associazione volontari Capitano Ultimo onlus e la Casa Famiglia che ospita ragazzi e ragazze minorenni.

Adesso i ragazzi si trovano sul Mar Rosso per trascorrere un'altra bellissima esperienza esplorando la barriera corallina egiziana.

 

Articoli correlati