07, Dicembre, 2022

Delegazione di Cavriglia a Sant’Anna di Stazzema nel 70esimo anniversario dell’eccidio

Più lette

In Vetrina

Una delegazione del comune di Cavriglia parteciperà alle commemorazioni del 70° anniversario dell’eccidio di Sant’Anna di Stazzema. L’Amministrazione sarà rappresentata dai tre consiglieri comunali più giovani: “Una scelta nel segno della memoria da tramandare alle giovani generazioni”

Saranno i tre consiglieri Sofia Butini, Andrea Carraesi e Claudio Rustichini, i più giovani a sedere in Consiglio comunale, i componenti della delegazione istituzionale che, dal comune di Cavriglia, parteciperà alle commemorazioni per il 70esimo anniversario dell'eccidio di Sant'Anna di Stazzema. 

Era la mattina del 12 agosto del 1944 quando sulle Alpi Apuane a Sant'Anna di Stazzema, durante la loro ritirata, le truppe tedesche uccisero 560 civili. Uomini, donne, anziani, bambini. Una strage che rappresenta l'eccidio più sanguinoso come numero di vittime perpetrato in tutta la Regione Toscana.

In occasione delle celebrazioni del 70° anniversario della strage, come da tradizione, anche il Comune di Cavriglia, legato indissolubilmente a quello lucchese dalla storia, parteciperà alle commemorazioni con il proprio Gonfalone e con una delegazione composta dal direttore scientifico del Museo Mine, Gianfranco Molteni, e dai tre consiglieri comunali più giovani.

"L'Amministrazione comunale – si legge in una nota – ha scelto come propri rappresentanti per le celebrazioni di Sant'Anna di Stazzema i tre consiglieri più giovani: Sofia Butini, Andrea Carraesi e Claudio Rustichini. Una scelta simbolica che sottolinea, ancora una volta, la volontà dell'Amministrazione e del sindaco Leonardo Degl'Innocenti o Sanni di celebrare gli eccidi nazifascisti in maniera diversa rispetto al recente passato".

Un cambiamento avviato lo scorso 4 luglio con la storica presenza del Console Generale Tedesco Peter Dettmar, e che proseguirà anche grazie ad investimenti come quello che porterà alla realizzazione della “Casa della Memoria” a Palazzo Zannuccoli, uno degli edifici vincolati alla Sovrintendenza delle Belle Arti del Borgo di Castelnuovo per il cui restauro il Comune di Cavriglia sta per ricevere un finanziamento di oltre 300mila euro dalla Regione Toscana. L'obiettivo è quello di tramandare il valore della Memoria alle nuove generazioni, affinché i racconti dei testimoni che vissero i giorni più difficili della storia della comunità cavrigliese non vengano dimenticati col passare del tempo.
 

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati