19, Agosto, 2022

“Criticità statiche sul piano antisismico”: chiude la scuola media L. Da Vinci di Figline

Più lette

In Vetrina

Da domani la sede centrale della scuola secondaria di primo grado “Leonardo Da Vinci”, in via Garibaldi a Figline, sarà chiusa in via precauzionale: le verifiche tecniche di “vulnerabilità sismica”, effettuate per l’intervento di adeguamento antisismico dell’edificio scolastico da 2,5 milioni di euro complessivi già programmato, hanno infatti evidenziato “alcune potenziali criticità sul comportamento statico dell’edificio”.

“L’esistenza di tali criticità è stata evidenziata in una nota del Settore sismica della Regione Toscana consegnata oggi al Comune di Figline e Incisa Valdarno e redatta sulla base di verifiche tecniche depositate dallo stesso Comune – si legge in una nota dell’Amministrazione comunale – La valutazione, al momento, è stata elaborata sulla sola base di modelli teorici e necessita quindi di prove tecniche e strumentali da effettuarsi il prima possibile, così da definire un quadro completo sullo stato della struttura e sugli eventuali interventi di messa in sicurezza necessari”.

Tutte le attività, quindi, all’interno dell’edificio e della palestra sono al momento sospese. “L’Amministrazione e gli uffici comunali sono in contatto costante con la dirigenza dell’Istituto comprensivo Figline Valdarno per elaborare soluzioni che consentano di proseguire l’attività didattica e prendere in carico il disagio di studenti e famiglie.

 

 

Articoli correlati