01, Ottobre, 2022

Covid-19, test a tappeto. Chienni: “Giusta la volontà della Regione ma si inizi dalla Gruccia”

Più lette

In Vetrina

Sergio Chienni, presidente della Conferenza dei sindaci del Valdarno aretino: “Giusta la volontà della Regione Toscana di fare test a tappeto sul personale sanitario e ospedalizzati, inizino dal presidio ospedaliero della Gruccia”

Nei giorni scorsi il Governatore Enrico Rossi ha manifestato la volontà della Regione Toscana di fare test a tutti i medici, infermieri e personale sanitario in relazione al covid-19 e l'assessore Stefania Saccardi ha esteso questa misura agli ospedalizzati. Il Presidente della Conferenza dei Sindaci Sergio Chienni interviene con una precisa richiesta.

"Giusto fare uno screening di massa, a cominciare proprio dagli operatori sanitari e dalle persone ospedalizzate, a questo aggiungiamo una richiesta: si inizi a farli proprio da quei presidi dove per primi si sono riscontrati casi positivi, qual è il nostro ospedale della Gruccia. E altrettanto venga fatto in relazione alla sanità territoriale. E' un elemento dovuto di garanzia per i pazienti e per chi vi lavora".

"Ho chiesto – prosegue Chienni – al Direttore Generale dell'USL Toscana Sud Est, Antonio D'Urso, di essere presente domani al presidio della Gruccia per raccogliere direttamente le indicazioni che provengono dal personale. Non potrà fare un'assemblea coi dipendenti perché è vietato per tutti fare assembramenti, ma coi dovuti accorgimenti avrà modo di visitare la struttura e confrontarsi col personale di volta in volta presente nei reparti. A maggior ragione in un momento così delicato chi è sul campo ha necessità di raffrontarsi con chi ha la maggiore responsabilità nella gestione dell'azienda sanitaria".

 

 

Articoli correlati