06, Febbraio, 2023

Covid-19, “insieme possiamo gestire la situazione nel miglior modo possibile”

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Il sindaco di Terranuova Sergio Chienni traccia il quadro della situazione: 21 i casi in tutto, tutti in condizione di salute rassicuranti

La Asl Toscana sud est ha reso noto un altro caso positivo a Terranuova. In totale sono ad oggi 21. Il sindaco Sergio Chienni fa il punto della situazione sull0'emergenza Covid-19.

"Oggi mi è stato comunicato da ASL un nuovo caso di covid, di cui la catena di trasmissione è nota, ossia un familiare di una persona recentemente risultata positiva. Dall'inizio della pandemia a oggi, questo è il report dei nostri concittadini positivi: 17 persone che abitano attualmente a Terranuova (tra questi risultano persone degli stessi nuclei familiari), 3 persone che sono degenti da tempo in RSA di altri Comuni, 1 persona attualmente domiciliata in altro Comune. Gli ultimi casi sono ascrivibili a catene di trasmissione provenienti da RSA di altri Comuni. Tutti hanno ad oggi condizioni di salute rassicuranti. Dei positivi due hanno effettuato il primo tampone risultando negativi. E' necessario un secondo tampone per essere certificati come definitivamente guariti. A ognuno di loro va il sostegno della nostra comunità".

"Se prendiamo in considerazione coloro che sono attualmente a Terranuova la percentuale di positivi è dello 0,13%, se consideriamo anche i domiciliati in altri Comuni siamo allo 0,17% della popolazione. E' sufficiente per abbassare la guardia? No, anzi bisogna mantenere la massima attenzione per non vanificare gli sforzi fatti. Per questo la regola è sempre la stessa: ridurre al minimo indispensabile i contatti interpersonali e uscire solo nei casi consentiti dalle norme".

"Da oggi è scattato in Toscana l'obbligo dell'utilizzo della mascherina quando ci sono altre persone. Quindi, per fare un esempio, negli esercizi commerciali è necessario indossarla. Si tratta di un'importante forma di tutela verso se stessi e verso gli altri. Informiamo tempestivamente e in modo trasparente perché non solo è il modo corretto di fare le cose, ma anche perché tutti si abbia consapevolezza, a maggior ragione in un momento così, di quella che è la situazione. E affrontandola insieme si possa gestirla nel miglior modo possibile, ciascuno sentendosi responsabile verso gli altri".

 

Articoli correlati