28, Settembre, 2022

Covid-19, altri due operatori sanitari della Casa della Salute positivi. Il numero sale a 4

Più lette

In Vetrina

La Asl ha già iniziato la ricostruzione dei contatti stretti per chiamarli e disporne la quarantena. Da domani potrà accedere alla struttura soltanto chi necessita di prelievi urgenti

Altri due operatori sanitari della Casa della Salute di Terranuova sono risultati positivi al coronavirus. Sale così a 4 il numero dei contagiati nella struttura. Rende nota la notizia il sindaco Sergio Chienni che poi spiega la situazione.

"A seguito dei tamponi effettuati altri due operatori sanitari della casa della salute sono risultati oggi positivi (ASL ha già iniziato la ricostruzione dei contatti stretti per chiamarli e disporne la quarantena), anch’essi hanno operato con le mascherine quando sono entrati in contatto coi pazienti. Tra venerdì e oggi sono quattro gli operatori sanitari positivi (a cui va la vicinanza e il sostegno della nostra comunità). Per la tutela della salute di tutti la situazione va affrontata prontamente e in maniera rigorosa. Per questo ho concordato con l’azienda sanitaria la necessità da domani di far accedere alla struttura, che è stata interamente sanificata, solo i cittadini che necessitano di prelievi urgenti. Quest’ultimi dovranno telefonare al medico di famiglia che provvederà a stilare la richiesta e consegnarla al CUP. Il CUP si occuperà di contattare l’interessato comunicandogli il giorno e l’ora del prelievo".

"Per tutte le restanti esigenze relative a medici di famiglia e pediatra, questi devono essere contattati telefonicamente. I medici stabiliranno se è necessaria la visita a domicilio, che verrà effettuata con idonei sistemi di protezione, oppure in caso si abbia bisogno della sola prescrizione procederanno nei seguenti modi:

Rilascio del promemoria dematerializzato ovvero del Numero di ricetta Elettronica tramite: trasmissione del promemoria in allegato a messaggio di posta elettronica, laddove l'assistito indichi al medico prescrittore la casella di posta elettronica certificata (PEC) o quella di posta elettronica ordinaria (PEO); comunicazione del Numero di ricetta Elettronica con SMS o con applicazione per telefonia mobile che consente lo scambio di messaggi, laddove l'assistito indichi al medico prescrittore il numero di telefono mobile; comunicazione telefonica da parte del medico prescrittore del Numero di ricetta Elettronica laddove l'assistito indichi al medesimo medico il numero telefonico".

Il sindaco Chienni continua: "Per le persone che non hanno il cellulare o non ne hanno dimestichezza nell’utilizzo, i medici di famiglia hanno dato la disponibilità (e li ringrazio sentitamente) a portare fisicamente a fine giornata le ricette alle farmacie di Terranuova, facendosi indicare dal cittadino la farmacia di ritiro prescelta.  La procedura così definita comporta un onore di impegno maggiore per medici e personale, per questo chiedo comprensione a tutti. La scelta di adottare queste misure è indispensabile per combattere al meglio la diffusione del covid-19. Grazie per la collaborazione".

 

Articoli correlati