09, Agosto, 2022

Costo del servizio dei rifiuti, interviene M5S: “Spesa congrua o ennesimo spreco?”

Più lette

In Vetrina

E’ di 3 milioni e 800mila euro il costo totale del servizio di gestione e smaltimento dei rifiuti, per il 2014, pagato dai cittadini di Montevarchi. Una cifra che fa aprire una serie di interrogativi al Movimento 5 Stelle

Sono le cifre del servizio di gestione e smaltimento di rifiuti, a sollevare i dubbi e le perplessità del Movimento 5 Stelle di Montevarchi. Cifre che, per il 2014, parlano di un costo totale del servizio, per i cittadini montevarchini, pari ad oltre 3 milioni e 800mila euro. E su questo arrivano gli interrogativi di M5S.

"Apprendiamo con stupore – scrivono i pentastellati – dall’albo pretorio del comune dell’impegno di spesa di 1.848.588 euro in favore di Sei Toscana srl per il pagamento della gestione del servizio e smaltimento dei rifiuti per il periodo luglio-dicembre 2014. Questa cifra è il saldo di 3.848.778 euro che una delibera assembleare dell’Autorità di Ambito ha attribuito al comune di Montevarchi come pagamento dei suddetti servizi per l’intero anno 2014".

"La cosa incredibile – aggiunge M5S – è che nella stessa determina comunale si ripercorre la vita di questi importi, una vita fatta di date puntualmente disattese in cui il servizio e i corrispettivi dovevano essere stati determinati, mentre già il servizio era in essere. Alcune cose ci fanno riflettere e si ha la sensazione che questi ritardi abbiano un 
unico e solo beneficiario, ossia Sei Toscana".

Ed ecco dunque le richieste di chiarezza, domande rivolte all'amministrazione comunale: "Se il periodo di conferimento in discarica e del servizio di spazzatura termina al 31 dicembre, perché stanziare adesso quella cifra? Solo perché già 
stabilita? Dato, poi, che il conferimento viene pagato a peso, il comune ha già posto in 
essere o prevede controlli volti a verificare che la cifra versata al gestore sia 
congrua con il conferimento?". 

E ancora: "Quali sono i termini del contratto provvisorio con Sei Toscana? Dove è possibile consultarlo? E perché l’amministrazione si riserva altri 5mila euro per ipotetici servizi extra? Infine, perché in un anno non si è riusciti a definire i termini della prestazione definitiva? Siamo sicuri – conlcude M5S – che la giunta risponderà alle nostre richieste coprendo le lacune da noi evidenziate, facendo in modo che anche questa 
voce di spesa pubblica sia trasparente e veritiera, come ogni uso di denaro pubblico dovrebbe essere". 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati