21, Luglio, 2024

Contador avvistato a Leccio. Nel mirino del “Pistolero” la Tirreno-Adriatico che passerà anche dal Valdarno

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Avvistato ieri a Leccio, Alberto Contador. Il campione spagnolo, favorito del prossimo Giro, sta preparando la corsa dei due mari. E a pochi giorni dal via si starebbe allenando proprio in Toscana. Alcuni residenti assicurano di averlo visto affrontare per più volte la salita che conduce a Cancelli. La Tirreno-Adriatico festeggia la 50° edizione e anche quest’anno passerà dal Valdarno: l’appuntamento è per venerdì 13 marzo.

Non succede tutti i giorni di vedere sotto casa allenarsi  un campione che vanta nel proprio palmares un Giro, un Tour e tre Vuelte. Considerato anche l’amore che lega il Valdarno al ciclismo, non poteva certo passare inosservata ieri mattina la presenza di Alberto Contador a Leccio.
 
Secondo i racconti di paese, il campione spagnolo avrebbe effettuato delle ripetute nella salita che porta a Cancelli e si sarebbe allenato in Valdarno.  Riscontri ufficiali non ce ne sono, ma a giustificare la presenza del “Pistolero” sulle nostre strade c’è  l’ormai imminente partenza della Tirreno-Adriatico.
 
La corsa dei Due Mari – sette tappe complessive – prenderà il via mercoledì prossimo a Lido di Camaiore con una cronometro a squadre. E quest’anno si tratta di un’edizione speciale visto che la celebre corsa organizzata dalla Gazzetta dello Sport spegne le 50 candeline.
 
 Il Valdarno sarà la location principale della terza tappa in programma venerdì 13 marzo: i 203 chilometri da Cascina ad Arezzo vedranno i ciclisti entrare in Valdarno da Poggio alla Croce per poi dare spettacolo lungo la Setteponti e concludersi con un finale che si adatta alle caratteristiche dei finisseur.
 
Oltre ad Alberto Contador – vincitore dell’edizione dello scorso anno, considerato tra i favori anche per il Giro 2015, e che ha speso parole di affetto per i tifosi italiani – saranno presenti anche altri tre vincitori degli ultimi Grandi Giri: Christopher  Froome (Tour de France 2013), Vincenzo Nibali (Vuelta a Espana 2010, Giro d’Italia 2013, Tour de France  2014) e Nairo Quintana (Giro d’Italia 2014). Con loro l’elite del ciclismo mondiale, molti dei quali hanno già conosciuto da vicino  il Valdarno nella loro carriera dilettantistica. A cominciare ovviamente dal montevarchino Rinaldo Nocentini.
 
22 squadre da 8 corridori ciascuna. Questi i principali iscritti:  AG2R LA MONDIALE (FRA) – Pozzovivo, Betancur, Nocentini  ASTANA PRO TEAM (KAZ) – Nibali, Cataldo  BARDIANI CSF (ITA) – Battaglin, Pirazzi  BMC RACING TEAM (USA) – Van Avermaet, De Marchi  BORA – ARGON 18 (GER) – Huzarski, Bennett  COLOMBIA (COL) – Duarte, Rubiano Chavez  ETIXX – QUICK STEP (BEL) – Cavendish, Uran  FDJ (FRA) – Pinot, Roy  IAM CYCLING (SUI) – Brändle, Pelucchi  LAMPRE – MERIDA (ITA) – Pozzato, Modolo  LOTTO SOUDAL (BEL) – Van Den Broeck, Roelandts  MOVISTAR TEAM (ESP) – Quintana, Malori  MTN – QHUBEKA (RSA) – Boasson Hagen, Ciolek  ORICA GREENEDGE (AUS) – Durbridge, Yates  TEAM CANNONDALE – GARMIN (USA) – Martin, Hesjedal  TEAM EUROPCAR (FRA) – Rolland, Arashiro  TEAM GIANT – ALPECIN (GER) – Kittel, Mezgec  TEAM KATUSHA (RUS) – Rodriguez, Moreno  TEAM LOTTO NL – JUMBO (NED) – Gesink, Vanmarcke  TEAM SKY (GBR) – Froome, Viviani  TINKOFF – SAXO (RUS) – Contador, Sagan  TREK FACTORY RACING (USA) – Cancellara, Mollema.

Articoli correlati