04, Febbraio, 2023

Consiglio comunale dei ragazzi: le richieste dei giovani a sindaco e giunta per le scuole e l’ambiente

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Interventi sulla scuola di Levane per accogliere un ragazzo disabile e la pulizia del parco del Pestello. Queste le principali richieste presentate dal consiglio comunale dei ragazzi di Montevarchi a sindaco e giunta, insieme al programma di attività portato avanti in due anni

Due sindaci a confronto. Francesco Venturella, sindaco del consiglio comunale dei ragazzi di Montevarchi, insieme ai compagni, è stato presente nell’ultima seduta del consiglio degli adulti la scorsa settimana, durante la quale hanno illustrato il lavoro portato avanti nei due anni di attività con alcune richieste rivolte al primo cittadino Grasso e all’amministrazione comunale.
 
Prima di tutto alcuni interventi alla scuola Mochi di Levane, per permettere a un ragazzo disabile di poter accedere alla struttura e a tutte le aule tra due anni, quando inizierà a frequentare. Inoltre, una pulizia straordinaria per tutte le scuole del territorio, con la promessa da parte dei ragazzi di proseguire il lavoro sulla raccolta differenziata, già portato avanti per sensibilizzare sul corretto comportamento verso l’ambiente.
 
A questo aspetto si ricollega anche un’altra richiesta rivolta all’amministrazione comunale: la pulizia del parco del Pestello e anche di altre zone del territorio. A queste richieste hanno risposto il sindaco Grasso e l’assessore Arianna Righi, con i quali i ragazzi del consiglio si erano già incontrati: “Il vostro è un esempio di cittadinanza attiva, che significa partecipare per la propria scuola e la propria città. Le proposte sono chiare e precise, cercheremo di unirle ai tempi e ai costi economici”, ha commentato il primo cittadino.
 
“L’accessibilità alle scuole è importante, stiamo cercando di portare avanti progetti di ristrutturazione per le scuole” – ha aggiunto l’assessore ai lavori pubblici Righi – “L’ufficio ha predisposto anche alcune soluzioni per il parco, l’accesso e la sicurezza dei giochi. Siamo in un momento delicato, ma ciò non vuol dire che non c’è interesse da parte dell’amministrazione”.
 
Il gruppo dei ragazzi del consiglio era accompagnato dalle insegnanti e dalle responsabili che hanno coordinato il progetto per conto di Arci Valdarno, che ha visto impegnati alcuni studenti delle “tre scuole Secondarie di primo grado del comune di Montevarchi, per far capire loro cos’è la politica, come funziona, per dei cittadini del futuro”, ha precisato Sara Gori.
 
Inoltre, durante i due anni di attività, è stato portato avanti e approfondito anche il progetto contro il bullismo “Io come te”, che l’anno scorso è stato presentato anche in altre scuole di Montevarchi e del Valdarno, culminato con l’organizzazione di un flash mob in piazza Varchi. “L’attività del consiglio dei ragazzi ci ha aperto gli occhi sul mondo reale, sull’importanza di mirare all’onestà per il bene comune e nel rispetto delle promesse ai cittadini”, ha concluso il giovane sindaco Venturella.
 

Articoli correlati