06, Febbraio, 2023

Cento giorni in giro per l’Italia a piedi nel nome di Emergency. Tappa in Valdarno

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Roberto Gorini è partito dalla Sardegna il 21 febbraio ed entro la metà di maggio arriverà ad Aosta. Lo scopo è sensibilizzare sulle attività di Emergency. Tappa in Valdarno

È partito il 21 febbraio dalla Sardegna dove abita per raggiungere Palermo. Da qui a piedi Roberto Gorini sta percorrendo l'Italia per raggiungere Aosta. Tappa in Valdarno. 100 giorni di cammino che hanno un unico scopo: far conoscere meglio le attività svolte da Emergency, l'associazione italiana che dal 1994 offre cure medico – chirurgiche gratuite "alle vittime delle guerre, delle mine antiuomo e della povertà". E sono state sinora 9 milioni in 18 diversi paesi.

"Una bellissima esperienza fatta di luoghi e di incontri – ha spiegato Roberto Gorini – Il vero viaggio, infatti, è quello dell'incontro con tante persone. Un'esperienza davvero fantastica". Roberto racconta il suo viaggio, i suoi incontri, le motivazioni che lo hanno spinto a compierlo, sul blog "Cammino Libero" e sulla sua pagina Facebook.

Tra le tappe che maggiormente lo hanno colpito quella di Polistena, in provincia di Reggio Calabria, dove gli operatori di Emergency curano i braccianti che lavorano in condizioni assurde, e quella, invece, di Indicatore dove Roberto ha incontrato Andreina Giorgia Carpenito e ammirato il suo mosaico. 

Roberto Gorini dopo aver percorso la Setteponti è arrivato nel Comune di Loro Ciuffenna e ha visitato, oltra ad altre bellezze del territorio, anche Gropina. Poi è ripartito per raggiungere Firenze.

 

Articoli correlati