29, Novembre, 2022

Riaperta dopo i lavori la scuola media di Castelfranco, taglio del nastro con la prima campanella

Più lette

In Vetrina

Ha riaperto le porte agli studenti, la scuola secondaria di primo grado di Castelfranco, appena fuori da Porta Campana: terminati dunque i lavori che hanno consentito il miglioramento sismico ed energetico per oltre 800mila euro, di cui un terzo circa a carico del Comune di Castelfranco Piandiscò, e il resto coperto da finanziamenti di Regione e Ministero per le Finanze. Gli studenti della scuola media, dunque, rientrano nella loro scuola e lasciano così la scuola primaria di Castelfranco, ristrutturata e riaperta a settembre, che li aveva ospitati in questi quattro mesi in via temporanea in attesa della fine dei lavori.

“I lavori – ha spiegato il sindaco Enzo Cacioli – hanno consentito il completo rinnovamento di tutta la struttura, questa è la seconda scuola che riconsegniamo ai ragazzi nell’arco di un anno: prima la scuola primaria, riaperta a settembre, e ora la secondaria. Il plesso è stato rinnovato per il miglioramento energetico, sostituiti tutti gli infissi con vetri termici, poi adeguato alle norme antisismiche; infine, siamo intervenuti negli impianti e nei bagni con il completo rifacimento. Una scuola bella, sicura e confortevole”.

“Riapre la scuola media in un edificio più bello e più sicuro – ha aggiunto l’assessore Angela Fortunato – e dunque questa mattina i ragazzi tornano nelle loro aule, con spazi più ampi, in grado di accoglierli per una didattica che potrà svolgersi nella maniera migliore vista l’attuale situazione di pandemia”. Presente al taglio del nastro anche la Dirigente scolastica, Cecilia Pampaloni, che ha ringraziato l’Amministrazione per l’intervento concluso. Hanno presenziato anche i progettisti, il Responsabile del procedimento, i rappresentanti delle ditte esecutrici dei lavori, gli assessori della giunta.

Una inaugurazione avvenuta alla presenza del Prefetto di Arezzo, Maddalena De Luca, che nel suo intervento ha sottolineato: “Sicuramente è una opera recuperata molto bene con un intervento molto importante, che assume ancora più significato visto che oggi, alla ripresa delle scuole dopo la pausa delle vacanze natalizie, i ragazzi possono tornare in presenza nelle classi rinnovate. Uno sforzo che garantisce a tutti di essere a scuola in questo momento così delicato. Ritengo giusto rientrare in presenza, oggi, ed è anche l’occasione per ringraziare il personale docente, non docente, e gli studenti che hanno affrontato con molto senso di responsabilità questi momenti non semplici”.

 

 

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati