20, Luglio, 2024

Caso Righeschi, dopo una lunga attesa c’è la sentenza

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Duemila euro di multa alla società, una giornata di squalifica al giocatore e novanta giorni di inibizione al dirigente accompagnatore Marco Prosperi la decisione degli organi di giustizia sportiva

Arrivata la sentenza degli organi giustizia sportiva su quello che è stato definito "caso Righeschi":  il giocatore  non sapeva di dovere scontare un turno di squalifica eredità del campionato juniores dell'anno precedente e venne impiegato nei minuti finali della prima gara di questo campionato col Bastia, quindi pochi giorni dopo fu ceduto alla Rignanese (campionato di Eccellenza) e giocò contro la Lancianese, che a conoscenza della squalifica presentò reclamo  e ottenne la vittoria tavolino.
 
Il caso era poi passato dal Comitato regionale al Dipartimento interregionale, che aveva deciso prenderlo in esame e per il quale la Sangiovannese rischiava, oltre a una multa, anche un punto di penalizzazione (che se arrivato, visto come è finito il campionato non avrebbe cambiato nulla).  Alla fine la decisione è stata presa: duemila euro di multa alla società, una giornata di squalifica al calciatore e novanta giorni di inibizione al dirigente accompagnatore  Marco Prosperi.

Articoli correlati