09, Agosto, 2022

Bonus idrico, aperte le domande: per le famiglie ci sono ben 100mila euro a disposizione

Più lette

In Vetrina

Cresce del 18% la quota assegnata al comune di Montevarchi dall’Autorit Idrica Toscana: e questo perch l’ente stato virtuoso, negli anni passati, nell’assegnazione di questi fondi. E cos si pu ampliare la platea degli aventi diritto: si arriva fino a un Isee di 17mila euro (22mila per famiglie numerose)

Cresce ancora il budget a disposizione del comune di Montevarchi per erogare alle famiglie il bonus per l'acqua, cioè l'agevolazione sulle bollette del servizio idrico. Quest'anno infatti l'Autorità Idrica Toscana ha destinato a Montevarchi 100mila euro, con un netto incremento (+18%) rispetto agli 85mila euro dell'anno scorso. E questo perché, spiegano dall'ente, il comune è considerato virtuoso dall'Autorità proprio perché riesce ad assegnare ed esaurire quasi completamente le risorse a disposizione. E così Montevarchi ha potuto accedere al fondo derivante dalle decurtazioni effettuate su quei comuni che non hanno speso, nell’anno precedente, almeno il 75% del fondo di cui disponevano.

A beneficiare di questo incremento saranno le famiglie: se lo scorso anno furono più di 500 quelle che ottennero il bonus idrico, quest'anno la platea degli aventi diritto si allargherà ancora di più. La possibilità di disporre di una cifra maggiore permette infatti all’Amministrazione comunale di alzare il limite Isee di accesso al beneficio, portandolo da €15.000 a €17.000 e, per le famiglie numerose, da € 20.000 a € 22.000. Non solo: nel 2021 si alza anche l'agevolazione concedibile per le fasce inferiori: fino a un Isee di €8.265 si otterrà un rimborso pari al 90% della spesa lorda del 2020; da €8.265 a €15.000 un rimborso pari al 65% della spesa lorda del 2020. 

In questi giorni il Comune di Montevarchi ha predisposto un avviso pubblico che determina le modalità di accesso alla richiesta di agevolazione e il fac simile di domanda che i cittadini dovranno scaricare, compilare e inviare all’ente. Per farlo c'è tempo fino al 19 giugno: qui tutti i dettagli sul bando e le modalità di consegna delle domande. Sulla base delle domande verrà predisposta una graduatoria fino all’esaurimento del fondo concesso al comune. In caso avanzino ancora dei soldi dal fondo,  entro il prossimo mese di novembre l’Amministrazione comunale provvederà a emanare un nuovo bando per dare possibilità anche ad altre famiglie di accedere alle forme di agevolazione previste. 

 

 

 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati