29, Maggio, 2024

Arriva in Toscana il vaccino AstraZeneca: dall’11 febbraio somministrazioni agli under 55 delle categorie prioritarie

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Viene anticipata la data di inizio della campagna vaccinale con AstraZeneca: si parte giovedì, prenotazioni sul sito della Regione da questo pomeriggio. Si riaprono anche le prenotazioni per tutti gli operatori sanitari e socio-sanitari che abbiano già fatto la pre-adesione. E dal 15 febbraio via anche agli ultraottantenni: per loro arriverà la chiamata dal medico di famiglia

Arriva oggi, martedì 9 febbraio, la prima fornitura del vaccino anti-Covid di AstraZeneca in Toscana.  La conferma dell’arrivo consente di anticipare, rispetto a quanto già annunciato, l’avvio della prima fase di vaccinazioni con il nuovo siero, che avrà quindi inizio giovedì 11 febbraio. Le prenotazioni per questa prima fornitura di AstraZeneca sul portale prenotavaccino.sanita.toscana.it saranno aperte da oggi, martedì 9 febbraio, alle ore 18. Non è richiesta la preadesione. 

Questa prima finestra durerà fino a domenica 14 febbraio, in base alle dosi in arrivo, che ammontano per questa settimana a 15.400. Giovedì, venerdì e sabato le vaccinazioni si svolgeranno nel pomeriggio, dalle ore 14.30 alle 18.30, mentre domenica la mattina, dalle 9 alle 13. Per questi primi quattro giorni verranno aperti, in anteprima, alcuni dei punti vaccinali previsti sull’intero territorio regionale, tra i quali si potrà scegliere in fase di prenotazione. Al momento della prenotazione, infatti, sarà possibile, per l’utente, scegliere il luogo più comodo e vicino, insieme alla data e all'ora dell'appuntamento.

Le categorie che potranno prenotarsi in questa prima finestra di quattro giorni, alla luce della fornitura prevista, sono: persone fra 18 e 55 anni, appartenenti a personale scolastico e universitario, docente e non docente, di ogni ordine e grado; Forze armate e di Polizia (Forze Armate, Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco, Polizia Municipale, Polizie Locali, etc.). Con le prossime forniture settimanali si aprirà alle altre categorie che rientrano in questa fase, in merito alle quali si attendono ulteriori comunicazioni e dettagli dalla struttura nazionale. 

Sono attese per domani anche le prossime forniture del vaccino Pfizer-BioNTech, con le quali procede la vaccinazione degli operatori sanitari e socio-sanitari e del personale delle Rsa, mentre è già conclusa quella per gli ospiti. Per tutti gli operatori sanitari e socio-sanitari che hanno già effettuato la pre-adesione verranno riaperte le agende per la somministrazione delle prime dosi con Pfizer-BioNTech sempre oggi, martedì 9 febbraio, alle ore 14. La prenotazione si effettua sempre sul portale prenotavaccino.sanita.toscana.it. La disponibilità di posti sarà subordinata al quantitativo di dosi effettivamente fornite.

Infine, a partire da lunedì 15 febbraio, la Regione Toscana darà il via, invece, alla nuova fase della campagna, dedicata agli ultra ottantenni, ai quali saranno somministrati i vaccini Pfizer-BioNTech e Moderna (non AstraZeneca). Per gli over 80, che in Toscana sono 317 mila, la prenotazione e la somministrazione del vaccino saranno a cura dei medici di medicina generale, che seguiranno direttamente i propri assistiti. Questa soluzione, che garantisce capillarità, prossimità e controllo della filiera, è stata resa possibile grazie a un accordo con i medici di medicina generale e le farmacie, pubbliche e private. In sostanza, sarà direttamente il medico a telefonare al paziente con più di 80 anni (e quindi non serve chiamare né registrarsi in alcun modo), spiegandogli che c'è la possibilità di fare il vaccino, e prenotando per lui luogo e orario. Per i non deambulanti c'è la possibilità del vaccino a domicilio. 

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati