24, Luglio, 2024

Area ex mineraria: Regione e Comune firmano l’intesa per lo studio di fattibilità. Risorse in arrivo

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

La firma tra poche settimane. Soddisfatto il sindaco Leonardo Degl’ Innocenti o Sanni. Il consigliere regionale Enzo Brogi: “Si raggiunge una nuova importante tappa verso il riassetto e la riqualificazione dell’ex area mineraria di Santa Barbara”

Verrà siglata nelle prossime settimane l'intesa tra Regione Toscana e Comune di Cavriglia per uno studio di fattibilità sulla riqualificazione della ex area mineraria di Santa Barbara che in futuro potrà favorire investimenti e interventi infrastrutturali. La giunta regionale ha così accettato la richiesta dell'amministrazione di inserire la zona di Cavriglia tra le aree strategiche regionali.

"Il territorio del Comune di Cavriglia – ricorda l'assessore Gianfranco Simoncini – per effetto della coltivazione a cielo aperto della miniera di lignite di Santa Barbara, avviata dall'Enel negli anni '50, è stato interessato da profonde modifiche morfologiche, ambientali e sociali. L'attività di coltivazione della miniera è ormai cessata da circa 20 anni e l'Enel ha avviato l'attività di recupero. Grazie questa intesa vogliamo riqualificare l'area, sia recuperando immobili e manufatti, sia favorendo l'insediamento di nuove attività produttive. A questo scopo come Regione metteremo a disposizione iniziative per il cofinanziamento di progetti di riqualifcazione, all'interno dei propri strumenti di programmazione".

La Regione finanzierà lo studio di fattibilità per oltre 100.000 euro per la riqualificazione e valorizzazione delle aree di proprietà del comune. L'assessore regionale spiega ancora: 

"Per valorizzare il territorio – spiega ancora l'assessore – puntiamo in particolare ad attrarre nuove imprese. Per questo vogliamo approfondire l'ipotesi di dichiarare la riqualificazione di questa area come intervento strategico regionale e, in quest'ottica, affidare ad uno studio di fattibilità economico e finanziario l'approfondimento dell'effettiva sostenibilità degli interventi da realizzare".

Soddisfatto per la decisione della giunta regionale è stata espressa dal sindaco di Cavriglia Leonardo Degl'Innocenti o Sanni e dal consigliere regionale Enzo Brogi.

“Si raggiunge una nuova importante tappa verso il riassetto e la riqualificazione dell’ex area mineraria di Santa Barbara – ha affermato Brogi – Un percorso iniziato con me negli anni in cui sono stato sindaco di Cavriglia e che grazie all’intesa con la Regione Toscana potrà trovare ulteriore slancio e incisività, non solo dal punto di vista ambientale ma anche da quello economico e occupazionale, con l'attrazione di investimenti e di nuove attività produttive. Pertanto, non posso che esprimere la mia soddisfazione per il protocollo d'intesa approvato dalla giunta, il quale, con l’imminente sottoscrizione del testo da parte di Regione e Comune, renderà operativo l’intero progetto. Voglio ricordare che nel giro di mezzo secolo nell'area mineraria di Cavriglia per il fabbisogno energetico nazionale e per lo sviluppo, si è consumato quello che la natura aveva gelosamente conservato per milioni di anni. La comunità ha visto stravolgere il proprio territorio, addirittura con l'abbattimento o l'evacuazione di interi paesi. Per questo, credo che sia assolutamente prioritario attuare tutte le misure necessarie per ridare respiro a un territorio che attraverso il proprio patrimonio energetico ha concesso davvero tanto alla popolazione, non solo a livello locale”.
 

 

Articoli correlati