04, Febbraio, 2023

Aquila a Torrita per dare inizio alla festa

Più lette

Montevarchi al primo match point per la vittoria del campionato: a Torrita servono tre punti e sperare che il Lucignano non vinca a Cortona. In partenza la carovana dei tifosi, attesi in 300

Tifosi attesi in 300, tre pullman in partenza e una lunga carovana di macchine dirette verso Torrita di Siena: è tutto pronto per l’invasione rossoblù per la gara che domani potrebbe assegnare il campionato all’Aquila Montevarchi. Una cornice degna dell’appuntamento, adesso però tocca alla squadra fare il proprio dovere: vincere, sperando che il Lucignano, rimasta l’unica inseguitrice credibile, non faccia altrettanto.

Di mezzo c’è però il Torrita e guai a dimenticarlo. I senesi sono l’unica squadra ancora imbattuta in casa dell’intero girone, con 50 punti occupano la quarta posizione, sono a un passo dai playoff, possono migliorare ancora la propria classifica, vengono da due vittorie consecutive di gran peso, prima contro il Lucignano, poi sul campo di una combattiva Poliziana in lotta per evitare i playout.

Sono già due i precedenti stagionali tra azzurri e rossoblù. Il 20 novembre scorso fu il Montevarchi a vincere 2-0 sul neutro di Foiano nella gara valida per gli ottavi di finale della Coppa Toscana di categoria. Renzi e Cuccoli firmarono il doppio vantaggio nel primo tempo, l’Aquila gestì il risultato nella ripresa e si prese la qualificazione. Finì invece 1-1 la prima sfida di campionato giocata al Brilli Peri l’8 dicembre, un pari che addensò i dubbi sulla formazione aquilotta, in quell’occasione scivolata a -5 dal primo posto, e che non a caso due giorni dopo portò all’esonero di mister Antonio Arcadio e alla promozione di Gianni Picchioni. Fu il bomber Yuriy Kalynych – giocatore di punta della formazione senese – a portare in vantaggio gli ospiti, raggiunti nella ripresa con un calcio di rigore trasformato da Cuccoli.

In occasioni come questa la tenuta mentale conta più delle qualità tecniche. L’Aquila dovrà dimostrarsi autoritaria come deve esserlo una grande squadra perché l’avversaria è di quelle temibili per davvero, dovrà affrontare la gara con disinvoltura e dedizione, lottare per i tre punti e niente più. Sul risultato di Cortona meglio informarsi dopo il triplice fischio finale.

Articoli correlati